• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

10 serie tv da recuperare assolutamente quest'estate

L'estate è entrata nel vivo.

Dopo un 2020 che ci ha costretti a restare distanti e spesso "chiusi" nelle nostre abitazioni, è arrivato il momento di riabbracciare i propri cari, rivedere i propri amici, rilassarsi e divertirsi.

Non sarebbe davvero estate senza la ricerca google "serie tv da recuperare assolutamente sotto l'ombrellone".

Quest'anno potrete contare su di me, sui miei consigli estivi.

Quella che vi propongo è una lista di 10 serie tv adatte ad un recuperone agostano o settembrino.

Da "divoratore" seriale sono consapevole che in estate c'è tanto tempo ma anche poca attenzione.

Ecco perchè ho deciso di consigliarvi serie tv che siano brevi, o per durata del singolo episodio o della singola stagione. In questo modo spero di indirizzarvi su prodotti, magari non sempre "leggerissimi" ma, facili da recuperare in qualche pomeriggio.

Per aumentare la "diversità" e variegare l'offerta ho deciso di scegliere 10 serie tv prodotte da 10 piattaforme diverse.

Ecco a voi i 10 titoli consigliati da serialfiller.org per l'estate 2020!





Utopia (Channel 4)


Partiamo con una serie tv britannica che è da poco ritornata in auge, complice il remake americano previsto nei prossimi mesi su Amazon Prime Video. I 12 episodi della serie tv originale sono un condensato di complottismo, splatter e sorprese che difficilmente troverete in un altra serie tv.





High Fidelity (Hulu)


Da una serie "vecchia" ad una serie tv giovanissima.

Non ancora sbarcata in Italia, il prodotto di Hulu è da segnare con la penna rossa sul calendario. Protagonista Zoe Kravitz (figlia del rocker Lenny), nei panni di Rob, ragazza newyorchese tutta musica e dilemmi amorosi, in cerca di se stessa e di una storia d'amore disfunzionale che le possa cambiarle la vita. Il soundtrack è fantastico, lei è magnifica.





Scrubs (ABC)


Unico prodotto "generalista" del lotto ed anche il più datato. Motivo per cui meritava una menzione. Sicuramente il più lungo di tutti per numero di stagioni ma anche quello con gli episodi più brevi. Non vi staccherete più dallo schermo, ridendo a crepapelle per le avventure in corsia del giovane medico J.D.





The Leftovers (HBO)


Meglio non nascondersi, la serie tv di Damon Lindelof (Watchmen, Lost) è la migliore del lotto. Stupenda, universale, profonda ma anche indefinibile e amorfa. Il 2% della popolazione mondiale sparisce nel nulla. Nessuna spiegazione apparente. Il mistero è enorme e il dramma collettivo. Lindelof esplora le conseguenze di un dolore cosi trasversale, pennellando una delle serie tv più belle della storia. Serie molto complessa, molto lenta ma se dovesse piacervi vi resterà sotto pelle a lungo.




What We Do in The Shadows (FX)


Un mockumentary sui vampiri. Poco accattivante ma sorprendente. Divertente e arguta, la serie tv di FX potrebbe diventare presto un vostro piccolo cult.