top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

1923: Prima di Yellowstone, dopo 1883 tra Western e Drama

Date un premio a Taylor Sheridan.

L'autore e regista statunitense, firma di alcuni dei migliori film simil western/gangster degli ultimi anni tra cui si annoverano Soldado, Sicario ed Hell or High Water, da qualche anno ha deciso di porre tutte le sue energie nel piccolo schermo ed i risultati sono straordinari.

La proficua collaborazione con quella che sarebbe divenuta Paramount + affonda le proprie radici con quello che oramai è divenuto un cult.

Yellowstone, oltre ad essere la prima serie firmata Sheridan sarebbe divenuta anche la prima pietra di un universo narrativo che nell'ultimo biennio ha visto nascere 1883 prima e 1923 poi, entrambi prequel della serie con Kevin Costner.

Nel 2022 abbiamo assistito ad un autentico miracolo di fotografia e lirismo.

1883, di cui vi avevo già parlato in questo post si proponeva di raccontare, riuscendoci straordinariamente bene, il come gli avi della famiglia Dutton si fossero insediati in quelle che un giorno sarebbero diventate le leggendarie terre della famiglia più potente di Yellowstone.

Circa un annetto dopo, Sheridan ha voluto fare un passo avanti lungo 40 anni proiettandosi verso un futuro lontano per i protagonisti di 1883 ma che per i protagonisti di Yellowstone rappresentava, in quel momento, un salto nel passato di un secolo esatto.

Una perfetta trilogia volta a definire, da ogni angolatura, le vicende di varie generazioni e, nel contempo, l'America degli ultimi 150 anni.

Dopo aver parlato di 1883, e con Yellowstone sempre nell'ombra, è arrivato il momento di parlare di una delle migliori del 2023 (qui trovi la classifica LIVE).

A voi un commento su 1923.

1923 recensione serie tv paramount plus helen mirren harrison ford

Harrison Ford + Helen Mirren.

Sono questi i 2 pezzi grossi che presenziano al tavolo di lettura di 1923 ad ogni santo episodio.

Mica cotica!

Non sempre il "nome" fa miracoli ma se parti da 2 professionalità e talenti del genere, con la loro esperienza e solidità diciamo che se non hai vinto in partenza poco ci manca.

La Mirren, dopo una ottima esperienza personale sul piccolo schermo in Solos (non si può dire lo stesso della serie visto che ha fatto acqua da tutte le parti come scrivevo qui), trova più comodi e soddisfacenti pascoli in questo 1923.

Per quanto riguarda Ford, invece, il piccolo schermo sta diventando una piacevole diversificazione del suo portafoglio attoriale visto che con Shrinking si è assicurato anche una presenza ai prossimi Emmy Awards (qui tutte le nominations).

Sono loro 2 lo zoccolo duro di 1923 ma, come sempre accade nelle opere di Sheridan, il respiro è molto più ampio e la coralità rappresenta un fattore determinante.

A differenza di 1883 dove era la natura a porsi fra l'uomo ed il progresso, qui è l'uomo a porsi fra se stesso ed il progresso.

In 1923 assistiamo ai germogli, al seme delle discordie future con i Dutton prede di uomini più invidiosi o più ricchi o più potenti che useranno ogni mezzo per accaparrarsi quei prestigiosi ed enormi appezzamenti di terra dove sorgerà la gloriosa Yellowstone che conosceremo.

E' un evoluzione dolce ma ovviamente sanguinosa quella che ci porta dalle lande desolate e le carovane di 1883 ai piccoli villaggi e l'avanzamento del benessere (e se vogliamo della tecnologia) nelle zone tanto care all'autore.

1923 ha il pregio di dislocare la narrazione anche altrove, attraverso il personaggio di Spencer Dutton, figliol prodigo sguizzato via dai paesaggi bucolici d'America per dedicarsi ad avventure adrenaliniche in Africa.

Sarà lui, ad un certo punto, a divenire l'ultimo baluardo della famiglia e l'ultima speranza per i Dutton di sopravvivere al vento minaccioso dei suoi competitor.

1923 recensione serie tv paramount plus helen mirren harrison ford

Anche in 1923 la tensione drammatica resta altissima. E' forte il tormento che avvertiamo soprattutto nel personaggio di Spencer che, dopo aver vissuto una vita intera lontano dalle sue terre, da quelle che sappiamo essere state conquistate col sangue dai suoi genitori, dai suoi antenati, dovrà decidere se ascoltare il grido disperato di aiuto e dolore dei suoi zii in difficoltà.

E' fortissimo il dissidio di Cara e Jacob che, pure in età avanzata e con mille acciacchi, dovranno impiegare le ultime energie per proteggere quello che i loro predecessori, 40 anni prima, avevano raccolto dopo una traversata che in 1883 è stata tratteggiata in tutte le sue mille difficoltà.

E' potente e caldo il fervore con cui tutti gli altri Dutton e tutti i membri e amici dei Dutton si batteranno per evitare che quell'angolo di Paradiso diventi un'attrazione turistica o un piccolo polo simil industriale.

Yellowstone è ancora una volta dipinto come un luogo quasi mistico, lontano dal mondo, un oasi da tenersi stretta, per egoismo ed orgoglio ma anche per altruismo verso un genere umano che altrimenti la distruggerebbe, la renderebbe l'ennesima macchina per far soldi.

L'intimità e l'universalità si intrecciano. La storia della famiglia Dutton e quella di angolo di serenità si incontrano. I buoni da una parte. I cattivi dall'altra. Il mondo e le sue diavolerie che cominciano la loro irrefrenabile ascesa che chiameremo progresso prima, capitalismo poi, consumismo ancora dopo e catastrofe sociale e climatica oggi.

1923 non ha la stessa presa di 1883 che resta irraggiungibile per immagini ma anche per la potenza che esse evocavano in un contrasto continuo fra il dolore della perdita e la gioia della scoperta.

Il sequel del prequel di Yellowstone si attesta, comunque, molto in alto nel gradimento seriale di un serialfiller attento soprattutto in un'annata cosi pregiata come quella che stiamo vivendo.

 

Sceneggiatura: 8,5

Regia: 8

Cast: 9,5

Genere: Drama/Western

Complessità: 7,5

Originalità: 6,5

Autorialità: 7

Intensità/coinvolgimento emotivo: 7,5

Profondità: 7

Contenuti Violenti/Sessuali: 6,5

Intrattenimento: 3

Opening: 7

Soundtrack: 5

Produzione: Paramount +

Anno di uscita: 2023

Stagione di riferimento: 1

Voto complessivo: 8--

53 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page