top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Addio ad un volto seriale notissimo, addio a Lance Reddick


La notizia è circolata venerdì 17 Marzo e, nel giro di poche ore, ha fatto il giro del mondo.

Lance Reddick è stato ritrovato, privo di vita, a Los Angeles. Son bastate poche ore per accertare che l'attore era stato vittima di un infarto che, irrimediabilmente, lo ha stroncato all'età di 60 anni.

Per i cinefili ed appassionati della saga di John Wick, Lance Reddick era volto notissimo.

Per noi serialfiller lo era ancora di più.

Un attore, Reddick, che ha toccato, spesso come guest o personaggio secondario, alcune tra le migliori serie degli ultimi 2 decenni.

Una comparsata in West Wing ed un recurring role in Oz lo hanno lanciato ma è stata la presenza come personaggio regolare nella storica The Wire a consacrarlo.

Poi è arrivata una comparsata per 4 episodi in Lost prima di riportarlo, in prima linea con la sempre sottovalutatissima Fringe dove interpretava Philip Broyles, l'uomo delle istituzioni chiamato a dirigere ed aiutare i Bishop ed Olivia Dunham nei loro esperimenti e nelle loro indagini interdimensionali.

Grazie a questi 2 ruoli, quelli in The Wire e Fringe, Reddick si è assicurato una solida presenza in molte altre serie tv e quel ruolo che al cinema lo ha reso un volto familiare.

L'ultimo acuto seriale lo dobbiamo all'adattamento Netflix di Resident Evil che, ahilui, non ha lasciato il segno.

Era doveroso ricordarlo, nonostante, anche per la sua carriera, acuti fortissimi non se ne siano visti ma quel volto meritava un ultimo applauso, un ultimo ricordo.

Buon viaggio Lance.

38 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page