top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Che tonfo disney plus quest'anno!

Qualche mese fa, nello stilare la lista delle migliori serie tv Disney Plus del 2022, non ho potuto fare a meno di riflettere sul fatto che quell'anno fosse stato molto negativo per la piattaforma di Topolino.

I motivi che mi spingevano a fare quella considerazione erano molteplici ed oggi voglio condividerli con voi.

Qualora ve lo stesse chiedendo, il post sulle migliori serie tv Disney del 2022 lo trovate qui.

Prima di continuare, vi chiedo un altro piccolissimo sforzo.

Questi sono i miei 4 canali social:



Sarebbe bello per me, e credo utile per voi, seguirne qualcuno per restare sempre aggiornati.

Detto questo, quali sono i motivi dietro il tonfo Disney?

Partiamo dall'ovvio.

Le serie andate in onda nel 2022 non hanno la stessa qualità di quelle andate in onda nel 2021.

Addirittura, volendo essere proprio crudo, il 2022 non ha offerto nessun titolo da urlo, nessuna serie indimenticabile, nessun prodotto da top 10.



L'unico a potersi dire soddisfacente ed un minimo appetibile è stato Andor, sebbene, a mio modesto avviso, molto lontano da una top 10 ideale (basti guardare la mia classifica in questo articolo). Per una piattaforma che, nei 2 anni precedenti, aveva piazzato 2 serie in top 5 come The Mandalorian (qui trovi la più recente recensione) e l'originalissimo WandaVision (qui un recap di tutti gli episodi), è stato un bel colpo al ribasso. In generale, i prodotti Disney Plus original, non hanno saputo brillare.

A questo, va aggiunto, in parallelo, un altro aspetto. L'hype per alcune serie era molto alto e la resa non è stata pari all'attesa.

Un nome su tutti a livello globale?

Obi Wan Kenobi. Lo spinoff sul famoso Jedi è stato un grandissimo buco nell'acqua a livello qualitativo.

Un esempio a livello locale?

Il nostro amato Boris è stato un gran bel successo ed un amatissimo ritorno ma, indubbiamente, non è stato all'altezza delle prime 3 serie.

Poca qualità nonostante una chiara volontà della Disney di ampliare i propri orizzonti ed offrire prodotti originali più diversifcati e che non fossero solo delle costole dei suoi grandi universi espansi, ovvero Star Wars ed il Marvel Cinematic Universe.

Bene ha fatto, secondo me, la Disney ad avviare un percorso di diversificazione del portafoglio seriale, onde evitare di restare troppo ancorata a quei 2 mastodontici, e comunque remunerativi, universi. La sua produzione, su quei fronti, non è diminuita ma è stata affiancata anche da altro.

Questa operazione, però, non sembra essere andata a buon fine in quanto non abbiamo notato serie tv particolarmente indimenticabili sul fronte delle novità.

Cosa diversa se estendiamo il discorso alle nuove serie a catalogo che, al contrario, hanno arricchito notevolmente l'offerta Disney Plus, attestando la piattaforma come una delle più appetibili. Basti pensare all'introduzione a catalogo di serie come Abbott Elementary, Mike, Fleishman is in Trouble, The Bear, The Walking Dead e tante altre per capire che, bene o male, qualcosa di interessante da guardare, di settimana in settimana, la si trova.

Non sono, però, serie tv originali Disney.

E veniamo ai 2 colossi, la Marvel e Star Wars, che, volente o nolente, monopolizzano l'attenzione degli abbonati.

Il 2022 è stato un anno nefasto per la Marvel.

Forse non ce ne siamo accorti ma, sia al cinema che in tv, i prodotti Marvel hanno subito un calo di qualità ed interesse.

La prima annata seriale Marvel aveva regalato almeno 2 serie eccellenti come WandaVision e Loki erano state, una serie animata molto efficace e stuzzicante come What if...?, una bella chicca come Hawkeye ed una non soddisfacente The Falcon & The Winter Soldier.

Bene. Quest'ultima, se solo fosse uscita nel 2022 sarebbe stata la migliore serie Marvel dell'anno. Si, proprio colei che era stata il fanalino di coda del 2021 Marvel. Questo ve la dice lunga sul calo a cui abbiamo assistito nel 2022. Moon Knight è stato un Oscar Isaac show, She Hulk è divenuta lo zimbello del web, Ms. Marvel un fioco teen comics. Nulla di importante. Nulla di bello. Nulla di esaltante.

Se la Marvel piange, Star Wars non ride.

The Book of Boba Fett si è lasciato notare solo nelle 2 puntate che hanno beneficiato del cameo di Din Djarin risultando un prodotto senza alcun senso. L'attesa per Kenobi è crollata sin dal primo episodio dove era chiaro a tutti quanto l'idea dietro il ritorno di Ewan McGregor fosse priva di ogni fondamento narrativo. 2 cocenti delusioni che hanno fatto notare a tutti quanto The Mandalorian fosse stato unico ed inimitabile. A fine anno, però, è arrivato Andor, che con solidità, linearità e grande epica ha saputo rinsaldare il rapporto fra spettatori e quell'universo.

Troppo poco, però, se si pensa che 2 serie su 3 hanno fallito.

Voglio chiudere, citando un mio recente articolo che parlava di quanto fosse importante, nello sviluppare uno spinoff, partire da fondamenta incrollabili e da una costruzione seria, scrupolosa ed eticamente impeccabile.

In particolare, tiravo in ballo Better Call Saul (qui tutte le recensioni sulla serie) per provocare la disney e metterla di fronte al fatto che uno spinoff non dovrebbe essere puro fan service o puro riutilizzo di materiale di un certo pregio. Personaggi e mondi che abitano uno spinoff devono avere senso di esistere, qualcosa da raccontare, qualcosa da scoprire, qualcosa per cui l'universo o la storia di origine vengano ulteriormente arricchiti.

Con The Book of Boba Fett prima e Kenobi poi, questo non è avvenuto. E allora, c'è da domandarsi che fretta ci sia di lanciarsi in un progetto quando non si hanno idee chiare e brillanti sul dove traghettarlo.

Disney ha i mezzi, le storie, gli autori, per poter essere sempre a livelli altissimi.

L'impressione è che il 2022 sia stato un anno di grandi acquisizioni di titoli vecchi e nuovi ma non originali, accompagnato da prodotti inefficaci, che hanno costituito idee poco originali ma di sicura resa che hanno, tuttavia, decretato un vistoso declino nella qualità dell'offerta originale Disney.

Il 2023 si preannuncia molto ricco.

Lo sarà anche dal punto di vista qualitativo?

207 visualizzazioni
bottom of page