• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Emmy Awards 2020: Miglior regia in una serie drama

Se la migliore sceneggiatura è chiamata a decretare la qualità del racconto, la scelta della migliore regia dovrebbe esaltarne la bravura nella messa in scena.

Grandi registi si affacciano sempre più spesso anche nel panorama seriale e anche se i registi che hanno ottenuto le nominations agli Emmy di seguito elencate non diranno molto ai più, alcuni di essi hanno sempre dimostrato di essere dei veri talenti.


Miglior regia per una serie drama

Lesli Linka Glatter - Homeland (episodio "Prisoners of War")

Alik Sakharov - Ozark (episodio "Fire Pink")

Ben Semanoff - Ozark (episodio "Su casa es mi casa")

Andrij Parekh - Succession (episodio "Hunting")

Mark Mylod - Succession (episodio "This is not for tears")

Benjamin Caron - The Crown (episodio "Aberfan")

Jessica Hobbs - The Crown (episodio "Cri de coeur")

Mimi Leder - The Morning Show (episodio "The Interview")


Nelle puntate precedenti:


Miglior Attore non protagonista in una serie comedy

Miglior Miniserie

Miglior Guest Star in una Comedy

Miglior sceneggiatura in una serie drama

Miglior attrice non protagonista in una serie drama

Miglior attore non protagonista in una miniserie

Miglior sceneggiatura per una serie tv comedy

Miglior attore in una serie drama

Miglior Attrice in una serie comedy


Purtroppo tocca dirlo.


L'assenza di Mr. Robot e Better Call Saul è segnante.


Difficile scrivere un post sugli episodi meglio girati dell'anno senza avere la possibilità di esaltare le prestazioni dietro la macchina da presa di Sam Esmail e Better Call Saul.

Lungi dal voler esagerare, in un mondo normale le 9 puntate in nominations sarebbero state tutte appannaggio di queste 2 immense serie tv.

E' incredibile, nauseante, che l'academy non abbia menzionato almeno un paio di episodi delle serie Netflix e USA Network.

Quelli che saranno analizzati saranno dunque episodi ottimi ma non i migliori, almeno a giudizio di serialfiller.org.

Nell'aria c'è una vittoria per Succession. La serie di Adam McKay meriterebbe la vittoria grazie al season finale che ha lasciato tutti a bocca aperta. Un episodio potentissimo, tecnicamente perfetto ma che, meglio ricordarlo, impallidisce di fronte a "Bagman" o "Bad Choice Road" o ad i sensazionali "Method Not Allowed" o "407 Proxy Authentication Required".

Ozark è l'altra serie che si candida prepotentemente alla vittoria. Fire Pink ha sconvolto tutti e sicuramente è stato valorizzato da un'ottima regia.

Poche speranze per The Crown, di certo meno radiosa delle precedenti 2 stagioni.

Per The Morning Show è un gran successo essere qui, difficile vederla vincitrice.

Il grandissimo outsider potrebbe essere Homeland.

L'episodio finale, il series finale è stato perfetto. Ha chiuso il cerchio, regalato sorprese e commosso, accomiatandosi con una scena finale che è ancora oggi negli occhi di tutti i fan di Homeland.

Sarebbe un bel tributo per una serie tv che 9 anni fa aveva avuto modo di vincere un emmy come miglior drama per poi essere leggermente dimenticata anno dopo anno.


I PRONOSTICI DI SERIALFILLER

Percentuali di vittoria:

Lesli Linka Glatter - Homeland (episodio "Prisoners of War") - 20%

Alik Sakharov - Ozark (episodio "Fire Pink") - 25%

Ben Semanoff - Ozark (episodio "Su casa es mi casa") - 10%

Andrij Parekh - Succession (episodio "Hunting") -5%

Mark Mylod - Succession (episodio "This is not for tears") - 20%

Benjamin Caron - The Crown (episodio "Aberfan") - 9%

Jessica Hobbs - The Crown (episodio "Cri de coeur") - 1%

Mimi Leder - The Morning Show (episodio "The Interview") - 10%

In un mondo perfetto:

  1. Lesli Linka Glatter - Homeland (episodio "Prisoners of War") -

  2. Mark Mylod - Succession (episodio "This is not for tears")

  3. Alik Sakharov - Ozark (episodio "Fire Pink")

  4. Benjamin Caron - The Crown (episodio "Aberfan")

  5. Mimi Leder - The Morning Show (episodio "The Interview")

  6. Andrij Parekh - Succession (episodio "Hunting")

Chi meriterebbe di vincere:

Homeland