• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Emmy Awards 2020 - Tutte le nominations: fra conferme, sorprese a ingiustificati assenti

Nella giornata di ieri, sono state comunicate tutte le nominations relative all'edizione 2020 degli Emmy Awards. Per chi non lo sapesse, gli Emmy, sono considerati i premi più prestigiosi della tv. Essi sono paragonabili agli Oscar, traslati al medium televisivo.

Ad onore del vero, specie negli ultimi anni, sono in molti a trovare gli Emmy un indice sempre meno attendibile di quanto offerto dalle varie piattaforme di streaming, dalle cable tv e dalle tv generaliste.

Ahimè, anche le recenti nominations lo hanno confermato.

Ci sono motivi di grande soddisfazione, come le 26 nominations a Watchmen ed il grande riconoscimento dato a Succession e The Marvelous Mrs Maisel, ma sono troppi i motivi di delusione. 3 su tutte:


  • La totale assenza di Mr Robot

  • L'umiliante assenza di Bob Odenkirk e Rhea Sehorn, protagonisti di Better Call Saul

  • La totale mancanza di coraggio nel premiare serie di nicchia ma di qualità assoluta




Come se non bastasse, l'Academy of Television Arts & Sciences ha denotato una mancanza di rispetto per serie "classiche" che hanno regalato delle stagioni memorabili. Si pensi alla totale assenza di Homeland, serie che ha concluso il suo viaggio dopo 8 stagioni e lo ha fatto con una stagione finale unanimente acclamata, decisa, tesa, epica. Ma non sarebbe l'unico caso.

The Deuce, serie tv di HBO creata da David Simon (The Wire, The Plot Against America, Generation Kill), si è conclusa con una sequenza finale che non dimenticheremo facilmente. Anche The Affair, che in comune con Homeland ha il fatto di aver vinto il premio Best Drama alla sua stagione d'esordio, ha salutato il suo pubblico senza però ricevere attenzione dall'Academy.

Su Mr Robot temo sia stato commesso uno degli errori più grandi della storia degli Emmy Awards. La quarta, e ultima, stagione della serie tv scritta, diretta e prodotta da Sam Esmail, con protagonista il premio Oscar Rami Malek, è stata una delle più belle stagioni di sempre nella storia della televisione (fare riferimento alla lista episodi su imdb per credere). Oltre a chiudere in maniera perfetta e visionaria il cammino di Elliot, Sam Esmail ha confezionato una stagione conclusiva tecnicamente perfetta, ricca di episodi sperimentali (episodio adrenalinico ma privo di dialoghi seguito da episodio ambientato in una sola stanza e totalmente zeppo di dialoghi, tanto per dirne una), riuscendo a chiudere il cerchio su tutte le storie. Per l'Academy, a quanto pare, questo non è bastato.

Cosi come non è bastato che Better Call Saul fosse da molti (Darren Arofknovsky e Guillermo Del Toro su tutti) accostato alla sua serie madre Breaking Bad in termini di qualità e costruzione dei personaggi. Personaggi protagonisti interpretati da Bob Odenkirk e la magnifica Rhea Sehorn, non presenti nella short list. E' francamente inaccettabile. Una decisione che grida vendetta.

E' abbastanza sconcertante notare la poca attenzione verso il mercato internazionale, in un'epoca dove anche le grandi piattaforme streaming stanno mettendo radici in Europa e nel resto del mondo, attratte dalla genialità degli autori europei, asiatici ed extra U.S.A. in generale.

E' pur sempre stato l'anno del successo planetario di Dark, serie tedesca di Netflix ambiziosissima che ha scioccato e stupito il mondo. Ma è stato anche un 2020 firmato Italia, con il debordante secondo Capitolo de L'Amica Geniale di Saverio Costanzo e l'immaginifico, estatico e visionario The New Pope del premio Oscar Paolo Sorrentino. Nonostante una critica estasiata dai 2 prodotti made in Italy, nessuna nomination.

Le critiche, le delusioni non finiscono qui.


Nella prima parte del 2020 abbiamo assistito ad un trionfo dello sci-fi, con Devs di Alex Garland assoluta rivelazione e Tales From The Loop affermatosi su Amazon Prime Video con la sua poetica visione di un mondo futuristico. Il coraggio è mancato anche in altre circostanze. Clamoroso è il caso di The Great, che oltre a non ricevere menzioni (se non per la sceneggiatura) ha visto ignorata la sua divina interprete Dakota Fanning. Come non evidenziare le zero nomination di The Good Fight. Serie tv capace di anticipare i temi e raccontarci l'attualità in tempi diretti, live e senza fronzoli.

A ben vedere, dunque, il bilancio è nettamente negativo.


Gli Emmy Awards sono una rassegna importante ma non possono essere considerati, almeno non più, il punto di riferimento della stagione televisiva.

Il sistema di nominations è fallace e vede centinaia di persone, con un potere ed una responsabilità enormi, votare per questa o quella serie tv avendo visto 10-100 episodi totali all'anno, spesso in ordine sparso (pensate che alcuni guardano 2 episodi random di una stagione e poi votano...).

Chi scrive, è abituato ad avere un "passo gara" di almeno 600/700 episodi annui, giusto per darvi un termine di paragone "pagano".

E' dunque lecito chiedersi se, davvero, gli Emmy Awards siano da considerare come il sacro Graal seriale.

Vi lascio con questo dubbio amletico e con la lista delle nominations, sperando in un trionfo di Watchmen e Better Call Saul come (magra) consolazione.






Miglior drama

Better Call Saul The Crown The Handmaid's Tale Killing Eve The Mandalorian Ozark Stranger Things Succession 

Miglior comedy Curb your Enthusiasm Dead to Me The Good Place Insecure The Kominsky Method The Marvelous Mrs. Maisel Schitt's Creek What we do in the Shadows

Miglior miniserie Little Fires Everywhere Mrs. America Unbelievable Unorthodox Watchmen

Miglior film-tv

American Son Bad Education Dolly Parton's Heartstrings: These Old Bones El Camino: A Breaking Bad Movie Unbreakable Kimmy Schmidt: Kimmy vs. The Reverend

Miglior attore di una serie drama Jason Bateman - Ozark Sterling K. Brown - This is us Steve Carell - The Morning Show Brian Cox - Succession Billy Porter - Pose Jeremy Strong - Succession

Miglior attrice di una serie drama Jennifer Aniston - The Morning Show Olivia Colman - The Crown Jodie Comer - Killing Eve Laura Linney - Ozark Sandra Oh - Killing Eve Zendaya - Euphoria

Miglior attore di una serie comedy Anthony Anderson - Black-ish

Don Cheadle - Black Monday

Ted Danson - The Good Place Michael Douglas - The Kominsky Method Eugene Levy - Schitt's Creek Ramy Youssef - Ramy Miglior attrice di una serie comedy

Christina Applegate - Dead to me Rachel Brosnahan - The Marvelous Mrs. Maisel Linda Cardellini - Dead to me Catherine O'Hara - Schitt's Creek Issa Rae - Insecure Tracee Ellis Ross - Black-ish

Miglior attore non protagonista di una serie drama

Giancarlo Esposito - Better Call Saul Nicholas Braun - Succession Kieran Culkin - Succession Matthew MacFadyen - Succession Bradley Whitford - The Handmaid's Tale Billy Crudup - The Morning Show Mark Duplass - The Morning Show Jeffrey Wright - Westworld

Miglior attrice non protagonista di una serie drama

Laura Dern - Big Little Lies Meryl Streep - Big Little Lies

Fiona Shaw - Killing Eve Julia Garner - Ozark Sarah Snook - Succession Helena Bonham Carter - The Crown Samira Wiley - The Handmaid's Tale Thandie Newton - Westworld

Migliore attore non protagonista di una serie comedy

Andre Braugher - Brooklyn Nine-Nine Mahershala Alì - Ramy Kenan Thompson - Saturday Night Live Daniel Levy - Schitt's Creek William Jackson Harper - The Good Place Alan Arkin - The Kominsky Method Sterling K. Brown - The Marvelous Mrs. Maisel Tony Shalhoub - The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior attrice non protagonista di una serie comedy

Betty Gilpin - GLOW Yvonne Orji - Insecure Kate McKinnon - Saturday Night Live Cecily Strong - Saturday Night Live Annie Murphy - Schitt's Creek D'Arcy Carden - The Good Place Alex Borstein - The Marvelous Mrs. Maisel Marin Hinkle - The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior attore in una miniserie o film-tv Jeremy Irons - Watchmen Hugh Jackman - Bad Education Paul Mescal - Normal People Jeremy Pope - Hollywood Mark Ruffalo - I know This Much is true

Miglior attrice in una miniserie o film-tv

Cate Blanchett - Mrs. America Shira Haas - Unorthodox Regina King - Watchmen Octavia Spencer - Self Made Kerry Washington - Little Fires Everywhere

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film-tv

Dylan McDermott - Hollywood Jim Parsons - Hollywood Tituss Burgess - Unbreakable Kimmy Schmidt: Kimmy vs. The Reverend Louis Gossett Jr. - Watchmen Yahya Abdul-Mateen II - Watchmen Jovan Adepo - Watchmen

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film-tv

Holland Taylor - Hollywood Uzo Aduba - Mrs. America Margo Martindale - Mrs. America Tracey Ullman - Mrs. America Toni Collette - Unbelievable Jean Smart - Watchmen

Miglior regia per una serie drama

Lesli Linka Glatter - Homeland (episodio "Prisoners of War") Alik Sakharov - Ozark (episodio "Fire Pink") Ben Semanoff - Ozark (episodio "Su casa es mi casa") Andrij Parekh - Succession (episodio "Hunting") Mark Mylod - Succession (episodio "This is not for tears") Benjamin Caron - The Crown (episodio "Aberfan")

Jessica Hobbs - The Crown (episodio "Cri de coeur") Mimi Leder - The Morning Show (episodio "The Interview")

Miglior regia per una serie comedy

Gail Mancuso - Modern Family (episodio "Finale Part 2") Ramy Youssef - Ramy (episodio "Miakhalifa.mov") Andrew Cividino e Daniel Levy - Schitt's Creek (episodio "Happy Ending") Matt Shakman - The Great (episodio "The Great (Pilot)") Amy Sherman-Palladino - The Marvelous Mrs. Maisel (episodio "It's comedy or cabbage") Daniel Palladino - The Marvelous Mrs. Maisel (episodio "Marvelous Radio") James Burrows - Will & Grace (episodio "We Love Lucy")

Miglior regia per una miniserie o film-tv

Lynn Shelton - Little Fires Everywhere (episodio "Find a way") Lenny Abrahamson - Normal People (episodio "Episode 5") Maria Schrader - Unorthodox Nicole Kassell - Watchmen (episodio "It's summer and we'running out of ice") Steph Green - Watchmen (episodio "Little fear of lightning") Stephen Williams - Watchmen (episodio "This Extraordinary Being")

Miglior sceneggiatura per una serie drama

Thomas Schnauz - Better Call Saul (episodio "Bad Choice Road") Gordon Smith - Better Call Saul (episodio "Bagman") Miki Johnson - Ozark (episodio "Fire Pink") Chris Mundy - Ozark (episodio "All in") John Shiban - Ozark (episodio "Boss Fight") Jesse Armstrong - Succession (episodio "This is not for tears") Peter Morgan - The Crown (episodio "Aberfan")

Miglior sceneggiatura per una serie comedy

Daniel Levy - Schitt's Creek (episodio "Happy Ending") David West Read - Schitt's Creek (episodio "The Presidential Suite") Michael Schur - The Good Place (episodio "Whenever you're ready") Tony McNamara - The Great (episodio "The Great")

Sam Johnson e Chris Marcil - What we do in the Shadows (episodio "Collaboration") Paul Simms - What we do in the Shadows (episodio "Ghosts") Stefani Robinson - What we do in the Shadows (episodio "On the run")

Miglior sceneggiatura per una miniserie o film-tv

Tanya Barfield - Mrs. America (episodio "Shirley") Sally Rooney e Alice Birch - Normal People (episodio "Episode 3") Susannah Grant, Michael Chabon e Ayelet Waldman - Unbelievable (episodio "Episodio 1") Anna Winger - Unorthodox (episodio "Part 1") Damon Lindelof e Cord Jefferson - Watchmen (episodio "This Extraordinary Being")

Miglior guest star femminile di una serie drama

Cicely Tyson - How to get away with Murder Laverne Cox - Orange is the new Black Cherry Jones - Succession Harriet Walter - Succession Alexis Bledel - The Handmaid's Tale Phylicia Rashad - This is Us

Miglior guest star maschile di una serie drama

Andrew Scott - Black Mirror James Cromwell - Succession Giancarlo Esposito - The Mandalorian Martin Short - The Morning Show Jason Bateman - The Outsider Ron Cephas Jones - This is Us

Miglior guest star femminile di una serie comedy Angela Bassett - A Black Lady Sketch Show Maya Rudolph - Saturday Night Live Phoebe Waller-Bridge - Saturday Night Live Maya Rudolph - The Good Place Wanda Sykes - The Marvelous Mrs. Maisel Bette Midler - The Politician

Miglior guest star maschile di una serie comedy Fred Willard - Modern Family Dev Patel - Modern Love Brad Pitt - Saturday Night Live Adam Driver - Saturday Night Live Eddie Murphy - Saturday Night Live Luke Kirby - The Marvelous Mrs. Maisel


147 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
  • Twitter - Bianco Circle
  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - Bianco Circle

Il sito è online dal 19 luglio 2020

realizzato da serialfiller