top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Filippo resta il personaggio più istrionico di The Crown

Continua la mia battaglia per difendere la Corona, almeno quella seriale.

La tanto criticata quinta stagione è stata, in realtà, un fiore all'occhiello della serialità contemporanea.

Che poi, non sia stata da 10 e lode ma da 9/10 a seconda dei gusti, pazienza.

Ad avercene.

Ad avercene di serie cosi scintillanti, complesse e capaci di esaltare il ritratto di una storia enorme, arcinota, e ricca di personaggi pubblici ricchi di retroscena che mai e poi mai scopriremo davvero, che mai e poi riusciremo a "vedere" con gli occhi del grande fratello.

Il mistero che da sempre avvolge la famiglia Reale è anche il seme della sua stessa sopravvivenza.

Senza di esso, probabilmente, saremmo di fronte all'ennesima Monarchia soppiantata da una Repubblica o ridotta a mero accessorio cerimoniale.

L'uomo forse più affascinante dell'intera gang reale è stato, con nostra somma sorpresa, il consorte della Regina Elisabetta, quel Filippo che-dietro la sua imponente figura nascondeva sogni preziosi ed un fuoco perpetuo soffocato dall'etichetta Reale ma tenuto sempre vivo dal Duca di Edimburgo attraverso spazi che egli stesso, nel corso degli anni, ha saputo costruirsi nei meandri della Corona che era chiamato a preservare e rappresentare.

Filippo The Crown Netflix

La conoscenza dei meccanismi che ruotano intorno alla Corona non è mai stata cosi alta dall'avvento di The Crown. Almeno per quanto mi riguarda, la percezione che ne si aveva era più che altro gossippara. Gli scandali, i retroscena, gli scoop dei tabloid, le gaffes. Ognuno di noi tendeva a costruirsi un'idea dei personaggi che contornavano la regina Elisabetta in ogni occasione pubblica.

Alzi la mano chi avrebbe mai immaginato un Filippo cosi vivace, romantico, passionale e decisivo come quello che Peter Morgan ci mostra da anni.

Tra tutti i personaggi magnificamente tratteggiati dagli autori, quello di Filippo è, forse, quello più sorprendente. Il distacco fra il Filippo percepito e quello vero (o almeno quello vero secondo il punto di vista degli autori di The Crown) è nettissimo.

L'uomo che a tutti noi sembrava un accessorio accanto alla maestosa e granitica figura della regina, è sempre stato, per come viene dipinto, l'uomo più dinamico, riformatore, effervescente di tutta la famiglia reale.

La sua complessità lo ha reso, almeno ai miei occhi, la figura anche più affascinante.

A differenza di altri, Filippo non era destinato ad essere un membro della famiglia reale e come tale non aveva vissuto al sua infanzia e adolescenza nel culto della solennità e tradizione legata all'essere un giorno re o principe o figlio di. La sua è stata, al contrario, una gioventù complicatissima e piena di dolore, seppur vissuta con ranghi e titoli nobiliari attaccati alla pelle. La sua indole è emersa anno dopo anno rendendolo uno spirito libero, guascone, curioso, festaiolo e di innata intelligenza e acume. Il matrimonio con Elisabeth ne ha compromesso l'ascesa vitale costringendolo a compromessi che son tanto più difficili quanto più la tua anima è libera. Un uomo che, ad un certo punto, ha dovuto concentrarsi esclusivamente sui suoi doveri coniugali e quelli da principe consorte.

Travolto da un insolito destino, Filippo ha dovuto trovare un nuovo equilibrio.

Tra mondanità nascosta, scappatelle mai verificate, battute fuori luogo e difficoltà a tenere la bocca chiusa, l'inizio del regno Elisabettiano ha dovuto fare i conti con le bizzarrie e la voglia di aria fresca del Duca di Edimburgo.

Gli anni, le esperienze e le sfide hanno reso la coppia sempre più unita, forte e capace di rendere gli ostacoli delle opportunità. Si potrebbe dire che Filippo ed Elisabetta son riusciti laddove Carlo e Diana non ce l'han fatta.

Nel corso dei decenni Filippo non solo ha superato l'impeto giovanile ma ha anche saputo diventare un punto di riferimento.

Per sè stesso.

Per Elisabetta.

Per tutti gli altri membri della famiglia reale.

Fino al giorno della sua morte.


Vi rimando alla home di www.serialfiller.org per scoprire tutto il resto.

Iscrivetevi per restare sempre aggiornati.

Seguitemi su Instagram, Facebook, Twitter per essere in contatto diretto e costante

16 visualizzazioni

Comments


bottom of page