top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Hijack è un thriller tesissimo e consistente

Hijack rappresenta uno di quei casi in cui le first impressions (le trovate qui) sono state confermate dall'intera stagione.

Vi avevo detto, in occasione del commento ai primi episodi, che lo show intratteneva bene, aveva un ottimo ritmo, si lasciava guardare e creava una tensione palpabile attorno ad una vicenda torbida ed un personaggio principale interpretato da un uomo che è sinonimo di garanzia.

Un dirottamento aereo (vi consiglio la docuserie MH370 se siete appassionati al tema) e la minaccia di un attacco terroristico dall'alto al centro di Londra sono stati gli ingredienti esplosivi che per 7 puntate hanno saputo tenerci costantemente sulle spine.

Se cercate un Guilty Pleasure che, senza sosta, vi terrà incollati sulla sedia, non esitate a mettere nella vostra Watchlist questo bel thriller targato Apple TV Plus.

Se, invece, cercate altro, vi invito ad esplorare gli ultimi episodi pubblicati sul sito. Li trovate qui, in tutta la loro bellezza!

Idris Elba in un'immagine di Hijack serie tv Apple TV Plus dirottamento aereo

Hijack ha, secondo il mio punto di vista, un grande punto di forza ed una forte debolezza.

Il primo è costituito dalla capacità di costruire, con un ritmo forsennato, un'atmosfera tragica e di incombente minaccia, per i passeggeri, per il governo britannico e per gli ignari cittadini londinesi. Un volo fuori controllo ed in mano a terroristi non meglio identificati rappresenta sempre un potenziale ed enorme pericolo ma questo volo è sembrato esserlo ancora di più grazie al sapiente dosaggio di imprevedibilità e pianificazione rigorosa del dirottamento stesso. Avere immaginato che gli stessi dirottatori fossero, in realtà, delle persone comuni che agivano dietro la spaventosa minaccia di un'entità criminale indefinita ha permesso allo show di essere sempre sul filo del rasoio stabilendo un sottile equilibrio fra quel che poteva essere e quello che sarebbe avvenuto l'episodio successivo. In questo, il personaggio interpretato dal nostro beniamino Idris Elba è stato perfetto. Un mediatore lucido ma totalmente immerso in quel dramma nel quale ha rischiato, più di tutti e per il bene di tutti.

La grande fragilità dello show è stata quella di non aver mai veramente spiegato chi ci fosse dietro il dirottamento. Si è parlato di "transazione", di operazione finanziaria, di gruppo criminale che muoveva i fili ma non abbiamo mai capito e saputo di chi si trattasse e a che scopo. La grande macchinazione ordita da queste brillanti menti criminali si sgonfia come un palloncino in un finale che chiude bene il discorso dirottamento ma lascia aperte tutte le questioni relative al chi e al perchè questo dirottamento fosse stato inscenato.

A meno che non arrivi un'improbabile seconda stagione questi quesiti resteranno irrisolti lasciando lo show a metà del guado fra un'ottima serie di intrattenimento ed un'ottima serie tout court.

 

Sceneggiatura: 6,5

Regia: 7

Cast: 7

Genere: Thriller

Complessità: 6

Originalità: 6+

Autorialità: 2

Intensità/coinvolgimento emotivo: 9

Profondità: 2

Contenuti Violenti/Sessuali: 5

Intrattenimento: 7,5

Opening: 7

Soundtrack: 5

Produzione: Apple TV Plus

Anno di uscita: 2023

Stagione di riferimento: 1

Voto complessivo: 7--


32 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page