top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

I migliori 10 Episodi del 2022

Nell'ambito della follia che governa la mia passione per le serie tv e per questo blog c'è un lavoretto che oramai da 3 anni porto a termine con cura e dedizione, anno dopo anno.

Per la serie "ma chi me lo fa fare"!

Ogni anno, infatti, come potete vedere da questi link che riporto di seguito, mi cimento in un classificone dei migliori episodi di quello specifico anno.

Ecco i link:



Qualche dimenticanza eccellente potrebbe esserci ma più o meno provo sempre a tracciare gli episodi indimenticabili.

E parlando di episodi indimenticabili questi sono quelli che ho proposto nello speciale degli anni scorsi:



Ed ora, sotto con il 2022!

Una scelta dolorissima è stata quella di capire se inserire o meno Better Call Saul in questa classifica.

Perchè?

Beh, perchè se scegliessi di inserirla vi ritrovereste con 10 episodi di Better Call Saul nelle prime 10 posizioni. E' stata talmente alta la qualità media dei singoli episodi che fatico a trovare episodi più belli di Saul Gone, Rock & Hard Place, Carrot & Stick, Nippy, Plan & Execution, Breaking Bad, Point & Shoot, Fun & Games, Waterworks. Tutti episodi che ricordo a memoria, di cui ricordo a memoria i titoli ed i momenti salienti.

Un livello troppo alto, inarrivabile per tutti gli altri, e allora ho deciso di rimandarvi alla sezione dedicata a Better Call Saul e lasciare spazio ai 10 episodi (+1) migliori dell'anno, con Better Call Saul escluso per manifesta superiorità.


 

Prima di continuare, vi ricordo che avete ancora pochi giorni per votare la migliore serie tv del 2022 secondo voi!



 



Vi rimando alla home di www.serialfiller.org per scoprire tutto il resto.Iscrivetevi per restare sempre aggiornati.

Seguitemi su Instagram, Facebook, Twitter per essere in contatto diretto e costante con me.E da qualche tempo anche su Telegram


Stand Still Like The Hummingbird - Euphoria


Voglio partire da Euphoria, voglio partire da una serie che mi ha stupito a tal punto da spendirla direttamente nell'Olimpo (qui il post integrale).

Venendo a Stand Still Like The Hummingbird, esso è l'episodio più intenso di tutta la stagione, e forse di tutto lo show (episodi speciali permettendo).

Rue è alla deriva, non solo psicologicamente ma anche fisicamente, concretamente.

L'episodio ci mostra quanto la vita della ragazza sia diventata una tragedia vera, incarnata.

Rue scappa, non ha più il controllo su sè stessa e sulle proprie azioni.

Il dramma è presente, è reale è ineluttabile.

Qui veniamo a patti, forse per la prima volta, di quanto questa tragedia sia una tragedia doppia per chi le sta intorno, a partire dalla sorellina e dalla madre, vittime di una tossicodipendenza che loro non è, e di scelte che non hanno fatto loro, e di un'autodistruzione su cui non hanno colpe e soprattutto potere.

E allora che fare?

Assecondare i deliri di Rue?

Ingabbiarla?

Forzarla?

Trattarla con garbo?

La risposta giusta non esiste.

E l'episodio ce lo dice con una potenza devastante che fa male, fa malissimo.


The Train - This Is Us


This Is Us ci ha lasciati con mille fazzoletti tra le mani, colmi di lacrime e malinconia istantanea per uno show che non ha avuto rivali negli ultimi 6 anni in quanto ad emozioni.

Gli ultimi episodi dello show sono stati un dolcissimo strazio, zeppi come erano di momenti commoventi capaci di chiudere tutte le storyline ed il grande cerchio della vita dei Pearsons (qui vi ripropongo la lista delle serie più emozionanti dell'anno).

L'episodio in questione è una splendida metafora della vita di Rebecca, donna, moglie, madre forte e sempre presente che, alla fine dei suoi giorni, ripercorre, vagone dopo vagone i momenti salienti di una vita pienissima, densa di accadimenti, di gioie, di dolore e, soprattutto, di persone con le quali ha potuto percorrere quella distanza con quell'amore che lei e Jack hanno diffuso nel loro piccolo mondo, attraverso i loro 3 straordinari figli, i nipoti, i pronipoti, gli amici e talvolta conoscenti che hanno saputo cambiare la propria vita e quella dei Pearsons.

Episodio memorabile e di una profondità emotiva clamorosa.


The We We Are - Severance


Avrei potuto scegliere qualsiasi episodio di Severance da inserire in questa classifica, tale è stata la bellezza di ogni singola puntata dello show diretto da Ben Stiller, non a caso finito di diritto tra le serie rivelazione dell'anno.

Ho virato su quel finale di stagione che come dinamite è piombato in casa nostra a disvelare alcune verità nascoste e lanciarci verso una seconda stagione che si preannuncia di livello stellare.

Una tensione costruita perfettamente e la capacità di appagarci ed incuriosirci allo stesso tempo, rendo questo season finale uno dei migliori episodi dell'anno.


The Liver - Fleishman is in Trouble


Un po' a sorpresa Fleishman is in Trouble finisce in questa lista.

La serie Hulu (qui le migliori del 2022) ha saputo coinvolgermi a tal punto da meritare una menzione.

Ero indeciso se puntare sul penultimo episodio, decisamente più travolgente e ritmato, o sull'ultimo, più intimo e raffinato.

Ho preferito quest'ultimo per la sua elegante capacità di rivoltare la prospettiva del racconto come un calzino senza far perdere a quest'ultimo il suo significato primordiale, anzi riuscendo ad esaltarne il senso grazie ad una Libby che emerge come personaggio narrante e centrale che si pone al centro di ogni cosa e di tutto un discorso sulla vita, sulle scelte e, soprattutto, sull'impossibilità di farsi spazio in quel magma vitale di cose sulle quali non potremo mai avere il pieno controllo.


Brains & Balls - The Offer


Meritatissimo è, invece, l'ingresso di The Offer in questa lista.

Anche in questo caso voglio scegliere il season finale (che poi dovrebbe essere anche il series finale) di uno show che è stato un tributo pazzesco ad Il Padrino ma, in generale, alla cinematografia tutta.

In questo finale credo che quell'omaggio trasversale al mondo del cinema trovi il suo apice ed esploda fotogramma dopo fotogramma.

Basta questo per applaudire e tornare ad avere voglia di innamorarsi di un mondo del quale la serialità sarà sempre una figlioccia mai riconosciuta ma che da qualche anno sempre più stelle sul petto sta sfoggiando.


Miguel - This Is Us


Unica serie ad avere 2 menzioni in questo post è This Is Us.

A dire il vero mi rammarica averne messi solo 2 perchè anche il finale era in lizza ma ho preferito non esagerare.

Ho scelto l'episodio Miguel centrico poichè, oltre a ricordarmi la 1x03 di The Last of Us, mi è parso un episodio di una delicatezza e centralità spaventosa.

Gli autori hanno preso un personaggio ampiamente secondario ma presente dal primo episodio nella serie e dal primo giorno nella storia di Jack e Rebecca, e ci hanno costruito un episodio bellissimo in puro stile Six Feet Under.

Una vita che scorre, anno dopo anno, fino alla fine, da gregario ma non con importanza inferiore rispetto a chi, in tutti quegli anni, ha goduto della luce della ribalta, sia nell'universo di This Is Us, sia nella percezione di noi spettatori.


Gunpowder - The Crown



Rich Wigga, Poor Wigga - Atlanta


Inevitabile che un episodio su cui ho speso un'intera recensione, finisse qui.

E' uno degli episodi più geniali dell'anno (qui le serie più geniali del 2022) e la firma è quella di Donald Glover che quest'anno ha trovato il tempo di sfornare ben 2 stagioni di Atlanta, salvo poi salutarci definitivamente e virare verso nuovi progetti.

In questo episodio della terza stagione vi è un totale ribaltamento dei ruoli nella lotta razziale che ha sempre visto l'uomo bianco in una posizione dominante rispetto all'uomo "nero".

Bellissimo, straniante e perversamente geniale questa puntata poichè mette in fila tutti i soprusi, le vendette, le ingiustizie, le follie che gli afroamericani hanno subito negli ultimi secoli e le getta addosso all'uomo bianco, questa volta incolpevole ed inerme a sua volta, in una piccola, minuscola situazione di squilibrio sociale e discriminazione, stavolta vissuta all'inverso rispetto alle abitudine dello White Man american.


The Lord of the Tides - House of The Dragon


Pensavate davvero che mi stessi dimenticando di House of The Dragon?

Ma certo che no!

Qui il problema era solo e soltanto uno: quale episodio scegliere?

Ho puntato tutto sulla grande performance di Paddy Considine che in The Lord of The Tides carica sul proprio corpo l'intero show e ci mostra la fatica e la perseveranza di King Viserys negli ultimi scorci di un regno che, tra mille tribolazioni, macchinazioni e sottesi, è riuscito a garantire la pace familiare e quella dell'intero reame.

Oltre a gustarci la sua stupenda prestazione, l'episodio ci da il gancio verso un finale che sappiamo essere stato più che roboante.


Amor Fati - The Devil's Hour


Altra sorpresa di questa lista è rappresentata dalla presenza dell'episodio finale di The Devil's Hour, non finita tra le migliori serie dell'anno ma comunque meritevole di una menzione qui.

Una delle serie più cervellotiche dell'anno (qui tutte le altre) ha goduto di un season finale che ha spiegato tutto con classe, eleganza e complessità, schiacciando quella complessità in qualcosa di più lineare e comprensibile ma che fosse comunque raccontata con la suddetta complessità e cervelloticità.

Un esercizio di forma e sostanza che solo il buon Moffat poteva riuscire a concentrare in pochi minuti.


The Piggyback - Stranger Things


Chiudiamo con una delle serie sempre più chiacchierate (qui quelle del 2022) e con la quale ho da sempre un rapporto conflittuale, specie in relazione alla quarta stagione.

Ciò non toglie, però, che l'episodio conclusivo di Stranger Things 4 sia stato una bomba adrenalinica, pullulante di svolte, foriera di grande epicità e che ha funzionato benissimo come punto di raccordo fra tutto quello che Stranger Things è stato e quello che ci aspetta nella quinta e ultimissima stagione.

212 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page