• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le 5 serie tv d'autore più importanti del 2020

Parlare di cinema d'autore è una delle cose più estenuanti che possa esserci.

Potrai essere la persona più esperta e competente del mondo, aver visto 1000 film, letto 100 libri sul cinema, studiato all'accademia del cinema, conosciuto di persona cineasti russi, vietnamiti e ungheresi, ma quando parlerai con lo spettatore "medio" finirai sempre per essere etichettato come "snob" o "fighetto" o come il tizio che consiglia film noiosi.

Anche la serialità (per fortuna) ha la sua autorialità e nel tempo sta dando sfogo a storie sempre più originali e che forse non avrebbero avuto la stessa buona sorte che hanno invece trovato sul piccolo schermo.

La serialità d'autore è oramai una vera e propria nicchia che ogni anno si arricchisce di nuovi prodotti, talvolta nati da menti celebri e visionarie, altre da veri e propri esordienti.

Vi propongo una lista di 5 titoli che hanno impreziosito il 2020, non per tutti ma solo per "intenditori" !





We Are Who We Are


Apriamo con una serie scritta e diretta da un italiano, girata a Chioggia e bollata da mamma HBO.

Luca Guadagnino firma We Are Who We Are, esperimento suggestivo che ha vissuto mille vite nel corso dei suoi pochi episodi, frustrando tanti e lasciando a bocca aperta molti.

Un oggetto indefinibile e privo di ogni punto di riferimento ma che proprio per questo sfugge ad ogni genere e incasellamento divenendo un piccolo cult di questo 2020.

Qui la mia recensione.





The New Pope


Da un italiano all'altro, da Chioggia a Roma.

Questa volta è addirittura un premio Oscar a scomodarsi.

Paolo Sorrentino firma la seconda stagione o forse dovremmo dire il sequel di The Young Pope.

John Malkovich raggiunge Jude Law in questo meraviglioso ed estasiante The New Pope.

Esteticamente e visivamente secondo a nessuno, ha saputo aggiungere riflessioni profonde su cosa signfichi la fede, lo spirito, la vita.

Una delle serie più belle della storia ma che non vuole e non può essere in alcun modo accostata ad altro se non a sè stessa ed al suo visionario autore.





Raised By Wolves


Non poteva non finirci anche l'opera prima seriale di Ridley Scott in questa cinquina.

Pur tra qualche critica di troppo e molti spettatori che hanno abbandonato lo show, la serie ha saputo lasciare un'orma in questo paesaggio seriale che in tanti hanno provato al tempo stesso ha percorrere e tratteggiare.

Uno sci-fi ambiziosissimo che incespica ogni tanto ma che lascia dietro di se un piacevole sconforto, una beata desolazione e tanti enigmi che necessitano di essere metabolizzati nel corso e dopo una visione attenta della serie HBOMax.

Qui la mia recensione.





The Eddy


Da un guru del cinema a quello che forse è il cineasta emergente più in vista degli ultimi 5 anni. Damien Chazelle vola a Parigi per firmare la sua prima serie tv.

The Eddy parla di musica e ruota intorno al jazz dal primo all'ultimo istante, per molti anche troppo.

E' stata una delle delusioni dell'anno, inutile nasconderlo. Al tempo stesso, però, è necessario affermare quanto questa serie sia stata autoriale, lontano da ogni schema e foriera di una mescolanza di stili, tecniche e licenze poetiche che non si vedevano da tempo.

Il risultato ha fatto storcere il naso a molti ma ha anche fatto saltare di gioia quei pochi che ancora apprezzano la magia del cinema con la C maiuscola, la potenza delle storie che esso racconta.




Tales From The Loop


Ultima ma non ultima (che originale che sono..) arriva una serie sci-fi che per qualche settimana era sulla bocca di tutti, salvo essere dimenticata un mese dopo la sua uscita. E' il prezzo da pagare nell'epoca della peak tv, nell'epoca del binge watching compulsivo, nell'epoca dello spettatore=consumatore.

Tales From The Loop non è stata concepita per stupire ma per restare attaccata addosso, non è stata partorita per accecarci con guerre intergalattiche o effetti speciali da far invidia a Cristopher Nolan ma per farci riflettere da un lato sulle potenzialità del genere fantascientifico e dall'altro sulla condizione umana tout court.

E ci è riuscita alla grandissima.


Vi ricordo sempre il lunghissimo speciale 2020 che terrà banco anche durante il principio del 2021, in attesa che l'universo seriale dia fuoco alle polveri del nuovo anno con i titoli più attesi che verranno.

451 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
  • Twitter - Bianco Circle
  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - Bianco Circle

Il sito è online dal 19 luglio 2020

realizzato da serialfiller