• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le 5 serie tv più chiacchierate del 2020

Quali sono stati i titoli più chiaccherati del 2020?

Non parlo necessariamente dei migliori (anche perchè per quella classifica ci sono già gli speciali 2020 su episodi, novità, serie tv e finali andati in onda nel corso dell'anno) ma parlo di quelle serie tv che hanno saputo lasciare un segno, generando quel chiacchiericcio che nell'epoca social è di fatto testimonianza di successo.

Non è importante come se ne parli, purchè se ne parli

Un tale diceva cosi, e per certi versi aveva ragione.

Per alcune di esse il successo è stato anche sinonimo di reale qualità, di vera importanza che la specifica serie ha saputo ritagliarsi nel panorama seriale 2020, per altre c'è stato l'effetto wow ad accompagnarle generando un fandom magari spropositato che ne ha messo in ombra difetti e magari scarsa qualità, o quantomeno non eccelsa.

Dopo le 5 serie tv consigliate ecco a voi le 5 serie tv più chiacchierate dell'anno!




The Last Dance - Netflix


E' innegabile che il fenomeno vero della prima parte dell'anno sia stato un documentario, classificato come docuserie visto il suo formato episodico e come tale confluito nelle discussioni seriali di www.serialfiller.org.

The Last Dance è il racconto, il dietro le quinte dell'epoca Jordaniana di Chicago, della NBA e dello sport tutto.

Esisterà sempre un prima ed un dopo Michael Jordan ed il primo a sapero è "His Airness" stesso, che avrebbe concesso il via libera al documentario quasi 2 decenni dopo la sua realizzazione proprio per cercare di spazzare via le voci su un possibile superamento di Lebron James nella classifica di gradimento all time.

The Last Dance ci mostra con efficacia quanto MJ sia stato un personaggio unico e quanto la sua carriera sia stata scritta da un architetto divino che tutto ha incastrato per rendere questo viaggio terreno qualcosa di eterno.

Una docuserie che ha entusiasmato gli appassionati di basket e attratto i neofiti con la stessa potenza, finendo per diventare evento globale, complice anche la prematura dipartita di Kobe Bryant ad inizio anno, lutto che ha amplificato in noi il bisogno di una bella storia di sport da approfondire.

Qui la review.






The Mandalorian - Disney Plus


Da un fenomeno all'altro, dal principio alla fine.

Se il 2020 si era aperto con una storia di sport ambientata sul pianeta terra, vera ma impossibile, lo stesso anno si chiude con una storia di coraggio, amicizia ed eroismo ambientata in una galassia lontana, non vera ma possibile.

The Mandalorian è la gallina dalle uova d'ora che Disney Plus ha covato a lungo e che adesso non è diventata solo una serie tv globale ma è diventata LA Serie tv globale. La più chiacchierata, teorizzata, condivisa, acclamata, amata e twittata.

Merita tutto questo clamore?

Assolutamente si.

Una serie che ha rinnovato, ringiovanito il franchise Star Wars, regalandoci momenti di televisione cinematografica come non se ne erano mai visti prima.

La struttura episodica a rilascio settimanale ha giovato alla serie che non ha dovuto affrettarsi a racimolare consensi tramite binge watching, entrando sotto la pelle degli spettatori settimana dopo settimana.

Qui troverete le recensioni di ogni singolo episodio della seconda stagione.





The Crown - Netflix


Se The Mandalorian è stata la più acclamata, The Crown è stata sicuramente la più discussa.

La corona, quella vera, è ha mostrato irritazione, l'ingresso di Lady Diana tra i personaggi della quarta stagione ha fatto il resto, monopolizzando l'attenzione e scatenando il pubblico, pronto ancora oggi a prendere le parti della principessa triste.

E' stato come rivivere quei momenti live e vedere le reazioni del pubblico a quanto stesse accadendo.

La solita maestria nel tratteggiare un'epoca che oscillava fra la durezza della Thatcher e l'immobilismo della Regina e che ha visto piombarsi addosso un iceberg che aveva il volto della principessa del Galles.

Una delle serie migliori dell'anno ma anche una delle più divisive, con molti retroscena che hanno fatto discutere.

La recensione della stagione 4 la trovate qui.




The Boys - Amazon Prime Video


The Boys è nata per non essere dimenticata e come tutti i prodotti che vogliono stupire anch'essa è oggetto continuo di speculazioni e polarizzazioni.

Tutto si può dire di The Boys tranne che sia un oggetto già visto.

E' una variabile impazzita che anche nella seconda stagione ha continuato nel suo tentativo di decostruire il mito dell'eroe, centrando il bersaglio a pieno anche stavolta.

La recensione per voi.





La regina degli Scacchi - Netflix


Delle 5 serie tv qui citate, The Queen's Gambit è quella che mi è meno piaciuta o almeno è quella che mi ha meno impressionato.

Lo reputo un prodotto a cui non puoi dire nulla, con la sua storia ben scritta, il personaggio ottimamente sviluppato, attrice top, bel finale, grande evoluzione ma resta una serie molto classica rispetto alle altre e dunque priva di quell'effetto dirompente che tante altre serie hanno saputo offrire.

A giudicare dal pandemonio di like generatosi in rete, però, devo essere stato uno dei pochi ad essere stato cosi poco attratto visceralmente dalla serie tv Netflix con protagonista Anya Taylor Joy.

La recensione la trovate qui.



Si chiude qui questo "chiacchierato" post.

Voi avete avuto la percezione di altri prodotti particolarmente discussi che avrebbero meritato di essere aggiunti alla lista?

371 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti