top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le serie tv più cervellotiche del 2022

Ci stiamo inoltrando sempre più verso la fine dello speciale 2022. Mancano ancora un bel po' di articoli ma il grosso è stato fatto.

Per avere un'idea del lavoro fatto sul versante 2022 su questo blog vi suggerisco questi 2 post:


Le migliori serie tv del 2022


I Migliori Episodi delle serie tv andate in onda nel 2022


Oggi è il momento di una nuova categoria che sancisce l'esordio delle serie tv più cervellotiche del 2022, quelle che vi hanno arrovellato il cervello, quelle per cui avete dovuto spremere le vostre meningi come un limone.

Alcune sono riuscite a portare a compimento un percorso sensato, altre meno ma per ognuna di esse lo sforzo richiesto è stato alto.

Non dimenticate di partecipare al sondaggio per eleggere la migliore serie tv del 2022. Lo trovate al link:

VOTA IL SONDAGGIO

The Devil's Hours


Partiamo con quella che per certi versi, e per lunghi tratti, è stata la serie più cervellotica di tutte.

'Non poteva che essere il grande Moffat a partorirla.

Peter Capaldi è il protagonista di un thriller paranormale e temporale disponibile su Amazon Prime Video.

Solo 6 episodi per portarlo a termine. Che ne dite di recuperarlo?

Qui la recensione.

1899


Dall'autore di Dark una nuova epopea che vi metterà al tappeto per la sua capacità di diramare storie e personaggi su bisettrici inattese.

1899 è stata una delle serie che più di tutte hanno saputo tenere lo spettatore incollato al teleschermo.

Peccato sia stata cancellata dopo una sola stagione, segno dei tempi incerti che Netflix sta facendo vivere ai suoi abbonati.


From


Sin dal pilot ho chiamato a raccolta i fan di Lost.

From, infatti, mi sembrava una di quelle serie capace di attirare quel genere di spettatori.

Non credo di essermi sbagliato, ovviamente tenendo conto che Lost è Lost e From è From.

Qui le first impressions.

Westworld


Come un fulmine a ciel sereno, dopo 4 anni di onorato servizio, Westworld è stata cancellata dopo una convincente quarta stagione, una stagione come al solito contraddistinta da labirinti etici, identità fittizie, robot, umani, mosche e ogni tipo di sballottamento cerebrale.

Pura goduria per chi ama serie contorte e complesse.

Qui la recensione della quarta stagione.


The Time Traveler's Wife


Da una cancellazione ad un'altra, stavolta meno roboante ma altrettanto inattesa. Moffat aveva costruito una versione romantica e cervellotica di The Time Traveler's Wife a cui era stato facile affezionarsi.

Purtroppo, la fine è arrivata dopo pochi episodi e non sapremo mai dove i deliri temporali ci avrebbero condotti.

La recensione della serie di Moffat.

Rick & Morty


Non poteva mancare Rick & Morty che, anno dopo anno, si confermano la certezza che tutti gli amanti dei puzzle temporali e filosofici cercavano.

Anche la sesta stagione non fa eccezione con episodi spasmodici, incastrati alla perfezione con la consueta abilità che gli autori hanno sempre dimostrato.

La recensione della penultima stagione.

Russian Doll


Chiudiamo con la matrioska temporale creata 3 anni fa da Natasha Lyonne. Russian Doll si addentra ancora di più nei temi e nei tunnel temporali che aveva esplorato nella seconda stagione.

Un gioco di specchi e loop che non vi annoieranno neppure un secondo.

Il commento alla seconda stagione è qui.

gif


Vi rimando alla home di www.serialfiller.org per scoprire tutto il resto.


Iscrivetevi per restare sempre aggiornati.


Seguitemi su Instagram, Facebook, Twitter per essere in contatto diretto e costante con me.

185 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti