top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le serie tv più Sottovalutate del 2022

A Natale siamo tutti più buoni e dunque quale post migliore di questo per continuare la cavalcata lunghissima lungo il 2022 seriale attraverso lo speciale di fine anno di Nella Mente di un SerialFiller?

L'anno scorso questo era stato uno dei post più apprezzati e visti nell'ambito dello speciale 2021.

Vi ricordo, nel frattempo, di votare il sondaggio sulla migliore serie tv del 2022 secondo i lettori di Nella Mente di un SerialFiller! Avete tempo fino ad inizio Febbraio 2023!

VOTA IL SONDAGGIO

Quali saranno state le serie che, a fronte di una qualità alta/altissima, sembrano avere generato un hype, un chiacchiereccio, un apprezzamento di pubblico e critica minore di quanto meritassero?

Siamo tutti più buoni in questo periodo e dunque questo articolo spero possa essere un buon regalo per tutti voi amici serialfillerosi, in modo da permettervi di recuperare, finalmente, quegli show che, magari, avevate inserito da tempo nella vostra watchlist ma che, probabilmente, sono stati sempre scavalcati da altri show più blasonati.

A voi la mini-lista ma prima rituffatevi nel 2022 con questi 2 post e non dimenticate di seguirmi sui social e su telegram.

Un regalo di Natale lo merito anche io, no?

Le migliori serie tv del 2022


I Migliori Episodi delle serie tv andate in onda nel 2022


Vi rimando alla home di www.serialfiller.org per scoprire tutto il resto.Iscrivetevi per restare sempre aggiornati.

Seguitemi su Instagram, Facebook, Twitter per essere in contatto diretto e costante con me.E da qualche tempo anche su Telegram

Slow Horses


Devo dire che nelle ultime settimane, complice l'uscita della seconda stagione, sto leggendo molte lodi sulla serie di Apple TV Plus con protagonista Gary Oldman.

E come potrebbe essere altrimenti?

Slow Horses è un prodotto di genere che non teme paragoni. Una spy story come Dio comanda, che non fa rimpiangere Homeland e che aggiunge quei toni tipici della cultura seriale britannica ed un'artista come Oldman che non ha bisogno di presentazioni.

Resta, però, una serie che avverto ancora come una serie di nicchia, non conosciutissima, non celebratissima ma di cui tutti potrebbero innamorarsi.

La recensione della prima stagione la trovate qui.


Bad Sisters


Restiamo su Apple, restiamo in Gran Bretagna per andare a trovare 5 sorelle terribili.

Dark Humour come se piovesse per questa serie tratta a sua volta da una serie belga che riesce a mescolare vari generi senza mai annoiare, senza mai perdere la propria identità.

Consigliatissima se siete degli amanti della cultura cinematografica e seriale british e se non vi dispiacciono serie irriverenti e dissacranti come Bad Sisters è.

La conoscevate?

Ne ho parlato 2 volte.

Qui la recensione completa.


We Own This City


David Simon non sbaglia mai, mai, mai un colpo.

Eppure, dopo 20 anni di onorato servizio e con robetta tipo The Wire, Treme, Generation Kill e tanto altro alle spalle, i prodotti di sua creazione stentano ancora ad arrivare al cuore della gente.

Sarà per il tono investigativo e documentaristico, sarà perchè siamo sempre meno avvezzi all'approfondimento, sarà perchè l'attualità tira meno di altre cose ma la ggggente una serie come We Own This City non sembra interessare granchè.

Fate quel che volete signori, fate quel che volete ma sappiate che We Own This City, in soli 6 episodi porterà a galla la corruzione del sogno americano, incarnata nelle storie di protagonisti vittime o artefici, a vario titolo, dello sfacelo della polizia e delle istituzioni a stelle e strisce.

Qui trovate la recensione.


Atlanta


Il livello di Atlanta, arrivata al termine della sua corsa, è talmente elevato che mi stupisce vederla in questa classifica.

Celebratissima negli Stati Uniti da noi ha sempre stentato a decollare.

Adesso, però, non avete più scuse amici miei, visto che su Disney Plus trovate tutte le stagioni.

Prendete e guardatele tutte!

Qui la recensione della terza stagione.


Winning Time


Per gli appassionati della NBA quest'anno il regalo di Natale è arrivato con largo anticipo. Ci ha pensato la HBO a confezionarlo mettendo in scena la rappresentazione di un'epoca cestistica particolarmente cara agli amanti della NBA e raccontando l'inizio di una dinastia che ancora oggi è proverbiale, quella dei Los Angeles Lakers.

Ho voluto tracciarla all'interno della lista di quest'oggi poichè credo che, al di fuori della nicchia di fan della NBA e del basket, lo show sia poco conosciuto ed apprezzato.

Recuperatelo.

Questa la mia recensione.


Hacks


Anche qui il problema sta a monte.

Hacks non è ancora arrivata in Italia (ma credo stia per arrivare).

Per questa ragione risulta ancora poco conosciuta, e dunque apprezzata, nel nostro paese.

E' una serie, però, che, oltre ad essere stata premiata ovunque e comunque da 2 anni a questa parte, vi metterà di buon umore senza rinunciare all'ironia ed all'introspezione.

Qui la recensione.


1883


Taylor Sheridan ha fornito un ritratto selvaggio ma estasiante del prequel del suo Yellowstone. Un prequel che ci porta indietro a 140 anni prima degli eventi narrati nella serie madre, un prequel che riesce ad essere importante per la storia di Yellowstone ma anche per la storia della nascita degli Stati Uniti per come li conosciamo.

Spietata e bellissima, folgorante nella fotografia e nella messa in scena, 1883 è disponibile su Paramount Plus e non avete alcuna scusa per ignorarla.

Nessuna.


The Time Traveler's Wife


Voglio chiudere con una serie cancellata che quindi non ha senso recuperare, oramai.

Questo la rende una serie dimenticabile per eccellenza ma il mio dovere da serialfiller mi impone di ricordarne il passaggio su questa terra.

Peter Moffat attinge a piene mani dall'omonimo libro per rappresentare una storia d'amore crononautica molto cervellotica, divertente ed emozionante.

La cancellazione la rende ancora più sottovalutata come serie e quindi chiudiamo qui, con questa chicca.

La recensione è qui.


Ed ora sotto con il consueto sondaggio!