top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le serie tv Ucroniche/Distopiche più interessanti del 2023

Ucronia mia, ucronia in fiore.

Distopia mia, distopia bella.

Raoul Casadei avrebbe potuto cantarla cosi se fosse nato in un'altra epoca e con altre passioni.

A parte il mal riuscito tributo al principe della canzone popolare romagnola, oggi è tempo di volare altissimo con alcune delle serie tv che nel 2023 hanno proposto mondi e storie paralleli capaci di farci riflettere ampiamente su quello che poteva essere e non è stato o su quello che potrebbe essere ma ancora non è.

Questioni filosofiche a parte, oggi è tempo di presentarvi le migliori serie tv ucroniche e/o distopiche dell'anno!

Il sondaggio a fine pagina vi permetterà di selezionare la migliore.




Non c'è serie più distopica di Black Mirror, o almeno credo.

Anche nella sua stagione peggiore, la serie britannica ha saputo instillare dubbi e follie nella nostra mente che placidamente riposava davanti alla tv.

Tra horror razziali, viaggi nello spazio, documentari e tanto altro, la serie di Charlie Brooker è riuscita ancora una volta a farsi valere in quanto a guizzi filosofico-fantascientifici con un focus sempre più mirato alla società contemporanea e molto meno alla tecnologia ed ai suoi risvolti potenzialmente drammatici e nefasti.

For All Mankind è la migliore ucronia degli ultimi anni.

Ce lo ripetiamo di continuo, ad ogni recensione e ad ogni menzione.

Ribadiamolo ancora visto che nello show Apple TV Plus, gli USA sono sulla Luna, su Marte, nello spazio aperto ma insieme a loro ci sono cinesi, russi, coreani in una corsa alla colonizzazione dello spazio selvaggia ma anche meno scorretta di quella che abbiamo ammirato durante gli anni di Kennedy e della Guerra Fredda.

Silo è prepotentemente entrata a far parte dell'immaginario collettivo grazie allo splendido sconvolgimento esistenziale che porta in dote all'interno del mondo che racconta.

Un mondo allo spasmo in cui poche migliaia di persone vivono all'interno di una struttura totalmente isolata dal mondo esterno, un Silo per l'appunto, visto che, come raccontano da che si ha memoria coloro i quali quel luogo lo dirigono, nel mondo esterno non c'è speranza alcuna di sopravvivere.

Sarà davvero cosi?

Mettere in dubbio questo dogma vorrebbe dire rischiare la pelle, in un modo o nell'altro, senza la possibilità di raccontare la verità una volta usciti visto che chi esce non fa più ritorno.

Mai.

Il solo fatto che l'autore di Mrs Davis sia Damon Lindelof basterebbe per piazzare lo show del creatore di The Leftovers, Watchmen e Lost all'interno di questa lista.

Per i più scettici, invece, Mrs Davis merita questa menzione per un contenuto che ci racconta di un mondo in cui una intelligenza artificiale è il nuovo Dio.

Il nuovo equilibrio sconvolgerà credenze, riti, fede e vita di chiunque, specie quelli di una giovane suora che sarà la mattatrice di questo particolarissimo e originalissimo show di Peacock.

Completiamo il giro con quella che è, a mani basse, la migliore serie del lotto.

The Last Of Us ripropone atmosfere e mitologia del videogame dal quale è tratta e lo fa con un piglio molto intimista e drammatico, cosa che viene facilitata dalla superba alchimia che si crea sullo schermo fra Pedro Pascal e Bella Ramsey.

Ne consegue uno show che affonda le mani in quelle che potrebbero essere le conseguenze pratiche ed emotive di un'apocalisse scatenata da un micidiale fungo.



Le migliori serie tv Ucroniche/Distopiche del 2023?

  • Black Mirror

  • For All Mankind

  • Mrs Davis

  • Silo

You can vote for more than one answer.


333 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page