top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

C'è chi va, e c'è chi arriva. Novità dal mondo delle serie tv.

Dopo avervi parlato di quanto sarà serialmente tragico questo mese di maggio, con una coda anche nel mese di Giugno, oggi vorrei controbilanciare quella deliziosa amarezza con qualcosa di dolce e foriero di buone speranze per il futuro.

In questo post di qualche settimana fa, vi avevo fatto notare come il 2023 porterà via da noi serie tv storiche e di rilevanza enorme come Succession, Ted Lasso, The Marvelous Mrs Maisel e Barry, serie uscite da pochissimo con la loro ultima stagione e che, prima che noi tutti imbracceremo pinne ed occhiali, termineranno il loro fantastico viaggio.

Tristezza.

Tra fine aprile ed inizio maggio, però, sono arrivate un mucchio di nuove serie tv che sembrano poter, se non sostituire (come fai a sostituire Succession???), quantomeno alleviare il dolore per la perdita di carissimi amici come i fratelli Logan, Midge Maisel, Coach Lasso e Barry Berkman.

Di alcune vi ho già parlato, di altre no.

Ecco una breve rassegna per tirarvi su il morale!

E visto che siete qui, mi spiegate perchè non andate a recuperare la classifica LIVE delle migliori produzioni del 2023?

Qualche settimana fa, scorro la lista delle nuove serie, nel frattempo, arrivate e mi rendo conto che nell'arco di qualche giorno erano o sarebbero uscite serie come Mrs Davis (attesissima), Love & Death (Molto gradita), Citadel (hype elevatissimo), Silo (curiosità a palla), Fatal Attraction (e come fai a non ficcanasare un minimo???) e altri titoli che, di certo, White House Plumbers (guarda che cast!) non mi causavano indifferenza come, ad esempio, Dead Ringers, The Diplomat e Saint X.

Tanta roba, tantissima roba che, aggiunta al già acclamatissimo The Last of Us, all'affidabile Shrinking ed alle tante altre ottime serie andate in onda, e che in onda andranno nei prossimi mesi, mi fa capire che anche se è vero che nella serialità non è detto che "morto un Succession, ce ne sarà un altro", è altrettanto vero che siamo talmente bombardati di buone/ottime/eccellenti serie che, prima o poi, in base ai gusti di ciascuno e la sensibilità seriale di ognuno di noi, qualche capolavoro o qualche grandissima serie alla quale ci riaffezioneremo, arriverà.

E' un discorso cinicamente ottimista che unisce, da un lato, la convinzione che siamo in un'epoca d'oro che ci permette rapidamente di dimenticare la delusione per la fine delle serie che amiamo e dall'altro la voglia di esplorare, mettere a confronto, vivisezionare tutti quegli show che arriveranno dopo, dopo i Succession, dopo i Better Call Saul, dopo i Ted Lasso, nel sadico tentativo di rendere giustizia e gloria eterna a questi ultimi e mettere un po' di pepe al sederino di chi verrà.

Sono riuscito a tirarvi su la giornata?

Vi aspetto su telegram per contatti ancor più diretti.

122 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page