• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Outer range sarà davvero "The Next Big Thing"? - First Impression

Nuova Lost?


Serie Western?


Il prossimo cult?


Con queste domande nella testa mi ero approcciata alla visione di Outer Range, nuova serie tv di Amazon Prime Video con protagonista un attore del calibro di Josh Brolin ed un cast di alto livello che comprende, fra gli altri, Imogene Poots, Lily Taylor e Tom Pelphrey.

La visione del pilot ha, certamente, chiarito le idee rispetto alle aspettative.

Saranno state disattese o no?

Approcciarmi ad Outer Range non è stato facile.

Il richiamo delle tante attese generate da qualche articolo spoiler free che avevo letto, mi ha "costretto" ad avvicinarmi alla serie con calma, motivo per il quale ho preferito sintonizzarmi su Amazon Prime Video in un momento di calma totale. Luci spente, volume al massimo (o comunque bello carico) e tutta l'attenzione del mondo verso quella che in molti preannunciavano come una serie evento.

Di premesse oggettive ce ne erano tante ancor prima di leggere entusiastici pareri in giro per il web.

Josh Brolin non è un attore qualunque. E' un gigante che ha lasciato l'impronta in alcuni dei più rilevanti film degli ultimi anni, da Non è un Paese per Vecchi ad Avengers: Infinity War ed Endgame, passando per il recente e spettacolare Dune di Dennis Villeneuve.

Non è un attore che sceglie i suoi progetti alla leggera e se ha deciso di prendere parte a questo specifico progetto seriale fra i tanti, allora, forse, un motivo di interesse questo progetto deve pur averglielo offerto.

Il cast di "contorno" non è poi cosi tanto di contorno, pur non contenendo nella lista attori di "grido". La sinossi, la premessa a tutto ciò che vedremo non sembrava banale. Lo sforzo produttivo di Amazon neppure, per cui, fatta la somma degli addendi il risultato atteso pareva dover essere, quasi matematicamente, pregevole.

Aggiungeteci quei commenti fidati di cui sopra ed eccomi qui a parlare di Outer Range dopo il pilot e dopo un'attesa di settimane che mi aveva fatto pre-filtrare alcune emozioni.

E dunque, detto tutto ciò, questo parere è altrettanto entusiasta?

La risposta iper-semplificata è ovviamente si.

La serie tv ha tutto per essere la nuova grande cosa della serialità contemporanea, ma...Ma allo stato attuale non mi sembra avere ancora quella graniticità che mi sarei aspettato.

L'epicità c'è e si vede. Il mistero anche. La solennità, pure. Le interpretazioni, non ne parliamo nemmeno. Tutto sembra essere eccellente.

Ma...

Ma, più di una volta, durante la visione del pilot mi è sembrato di notare qualche piccola crepa nella solidità della scrittura.

Un esempio?

Trevor sparisce e i fratelli immediatamente vanno a cercarlo. Tutto si incastra, tutto è troppo semplice, tutti gli allarmi che dovevano scattare nella loro testa scattano. Corrono subito dagli Abbot, puntano subito il dito, aprono subito porte, buttano giù a pedate cancelli, sequestrano subito auto e quad, volano subito verso la distesa aperta. Tutto accade e accade subito. Nulla di male, direte voi. Ed è vero, nulla di male in tutto ciò, però ho notato un po' di faciloneria nel gestire questi aspetti ed è una faciloneria che ho riscontrato varie volte lungo il percorso sontuoso di questo primo episodio.

Per il resto, come dicevo, c'è tutto.

Questo vortice misterioso che sorge proprio in mezzo al nulla e che si porta dietro una valanga di domande.

Dalla più istintiva (cos'è?), alla più collaterale (perchè è scoperto proprio da Royal?), a quelle più strettamente diegetiche (chi diavolo è Autumn e perchè compare cosi dal nulla?), a quelle più "lontane" (dove finisce Royal?). Quel vortice ha tutto quel che serve per essere per Outer Range quello che l'isola fu per Lost, un enorme centro di interesse e di mistero intorno al quale verranno elaborate teorie, storyline e probabilmente anche degli aspetti più filosofici (cosa che Lost era riuscita a fare come poche altre serie nella storia).

Le interpretazioni sono di livello altissimo ed il ritmo assolutamente in linea con il tono della serie.

Un pochettino forzato, a mio avviso, il voler conferire allo show l'etichetta di uno western. Ci ho trovato ben poco di western se non i cappelli da cowboy, un rodeo e qualche occhiolino a Yellowstone e 1883. Per adesso non parlerei, dunque, di genere western applicato allo sci-fi, e viceversa.

In generale, però, questa Outer Range si è confermata una serie che può regalare soddisfazioni enormi. Mi aspettavo di essere di fronte alla migliore serie (potenziale) del 2022, ma devo constatare che ad oggi, siamo di fronte ad una serie che può solo andare a scuola dai vari Euphoria, Better Call Saul, Peaky Blinders e Severance che abbiamo incontrato sin qui.

Una sconfitta? Macchè! Siamo di fronte ad una serie con la S maiuscola che può solo crescere ed inorgorglirci sempre più.

Scommettiamo?



Voglia di continuare a vederlo: 8,5

Voglia di consigliarlo: 7,5

Originalità: 7

Cast: 9

Comparto Tecnico: 7

Dove Vederla: Amazon Prime Video

Anno di uscita: 2022


277 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti