top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Party Down: finalmente un Reboot di cui andare fieri

C'è stato un reboot in questo affamato 2023 seriale che è passato totalmente inosservato dalle nostre parti ma che è sicuramente da considerarsi "watch worthing".

Party Down è stato riesumato da Starz ben 13 anni dopo che la stessa lo aveva cancellato in seguito ad un finale disastroso che aveva tenuto davanti allo schermo solo 74.000 spettatori.

Numeri risibili che avevano determinato una cancellazione che anche la star di quelle prime 2 stagioni, Adam Scott (Severance), aveva definito "deserved".

Svariate ere geologiche dopo Party Down ritorna con 6 episodi che divertono e promettono di conquistare il pubblico vecchio e nuovo.

Per me che sono un nuovo fan non avendo visto le prime 2 stagioni, il bicchiere risulta mezzo pieno e, a giudicare dalle opinioni oltre oceano, pare sia stato cosi per la gran parte della critica.

Vi aspetto su telegram in caso vogliate restare sempre aggiornati sulle ultime uscite. Qui trovate il canale ufficiale di Nella Mente di un serialfiller.

I cast principale della comedy Party Down

Come premesso, non ho seguito le vicende pre-2010 dello show.

Per me, dunque, era fondamentale trovare immediata connessione con personaggi per me nuovissimi ma con un loro vissuto seriale alle spalle.

Al termine della visione posso dire che quella connection c'è stata visto che, nonostante non conoscessi nulla della serie e dei personaggi che la abitassero, in soli 6 episodi mi è parso di conoscerli da sempre.

Party Down è il nome di una piccola società di catering composta, per di più, da attori depressi con esperienze fallimentari passate in quel di Hollywood.

La serie è ambientata a Los Angeles e questo consente allo show di giocare molto spesso la carta delle guest star hollywoodiane e di ambientare i singoli episodi in ville da sogno, eventi fantasiosi e location stravaganti.

L'asso nella manica è, di certo, la comicità molto semplice, spesso un po' "cafona" (basti pensare all'attacco di colite sfociato in una "eruzione" in un pentolone all'interno della cucina in uno degli episodi) ma sempre capace di suscitare grandi risate.

Party Down è la classica serie che ti mette di buon umore e alla quale ti abbandoni senza troppi pensieri.

Il cast, oltre al già citato Adam Scott, annovera la sempre bellissima Jennifer Gardner e dei cameo succosissimi come quelli di James Mardsen (Westworld), Lizzy Caplan (Fleishamn is In Trouble) e Nick Offerman (The Last Of Us).

In Party Down si gioca sull'assurda situazione di un branco di losers che giocano a servire le ricche e famose celebrità hollywoodiane, ivi compreso un manipolo di neo-nazisti in cerca di gloria.

Il bello è che ci riescono facendo emergere tutta la complessità di un mondo fatto di lavoro, sudore, contratti strappati, difficoltà economiche che il celeberrimo The Bear (qui la recensione) ci ha mostrato ancora con più forza.

Se cercate qualcosa di ridicolmente divertente, l'avete trovato.

Party Down sarà casa vostra.

 

Sceneggiatura: 6,5

Regia: 4

Cast: 7,5

Genere: Comedy

Complessità: 4,5

Originalità: 6,5

Autorialità: 5,5

Intensità/coinvolgimento emotivo: 5,5

Profondità: 5

Contenuti Violenti/Sessuali: 1

Intrattenimento: 9,5

Opening: 3

Soundtrack: 2

Produzione: Starz

Anno di uscita: 2023

Stagione di riferimento: 3

Voto complessivo: 7


32 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page