• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le 5 serie tv Amazon Prime Video migliori del 2021

Amazon Prime Video, sin dal suo arrivo, ha sempre adottato una filosofia molto diversa dal suo diretto concorrente, quella Netflix che nel tempo ha preferito abbandonare un discorso prettamente qualitativo per aprirsi al mondo e diversificare il proprio portafoglio seriale, pardon il proprio catalogo. Amazon, invece, dal canto suo ha sempre gradito un approccio più "monumentale", prediligendo pochi titoli ma ad altissimo budget. Negli ultimi anni anche Amazon ha iniziato a cambiare, seppur leggermente, rotta.

Il 2021, pur regalando ottimi prodotti, ha visto una leggera flessione, in termini di gradimento dei prodotti Amazon, dovuta forse al fatto che la casa di Jeff Bezos è diventata un raccoglitore di attori e registi di calibro altissimo (penso a Nicholas Winding Refn e Barry Jenkins) capaci di innovare e mostrare prove tecnico/registiche imponenti ma di non afferrare il grande pubblico. In attesa dell'esordio della serie su Il Signore degli Anelli, vediamo quali sono state le serie più importanti offerte da Amazon Prime Video in questo 2021.

Vi ricordo che, nel frattempo, avete ancora un po di tempo per eleggere la migliore serie tv del 2021 a questo link:

VOTA LA MIGLIORE SERIE TV DEL 2021!

The Underground Railroad

Partiamo subito con quella che reputo, personalmente, una delle migliori serie dell'anno, serie che però, per i motivi di cui sopra, non ha saputo agguantare i favori del pubblico mainstream. Si tratta dell'opera di Barry Jenkins, adattamento letterario dell'omonimo romanzo, intitolata The Underground Railroad (La Ferrovia Sotterranea per noi italici). In questa serie l'estetica e la tecnica hanno dominato offrendo una fotografia incantevole ed un lirismo encomiabile. Questa prova stilistica ineccepibile ha cozzato con una fruizione non sempre facile dei vari episodi, apparsi spesso ingolfati e di difficile metabolizzazione. Per chi, come me, cerca sempre prodotti diversi, ben fatti, qualitativamente straordinari, The Underground Railroad è stata una delizia per il palato seriale ma occhio, se cercate qualcosa di più facile non è qui che la troverete.

Qui, invece, troverete le mie first impression.

A questo link la recensione dell'intera prima stagione.


Invincible

Passiamo da un prodotto difficile e di scarso intrattenimento ad un prodotto di purissimo intrattenimento ma non meno complesso. Invincible è stata una delle migliori serie animate dell'anno, una di quelle che hanno provato a cambiare le regole del gioco. Per abbozzare un paragone, a mio avviso, Invincible sta alla serialità animata di genere come The Boys sta al genere supereroistico. Tanti schemi ribaltati, molta violenza, tantissime cose da dire. Consigliatissima, soprattutto se siete fra quelli che di fumetti se ne intendono e che di supereroi non ne hanno mai abbastanza.

Qui troverete le mie first impression.

In questo post la recensione della prima stagione della serie tratta dai fumetti di Robert Kirkman.


The Expanse

Quando parlo di The Expanse (in questi giorni on Air con la sesta e ultima stagione) mi riferisco alla quinta stagione, quella andata in onda a cavallo fra il 2020 ed il 2021. A prescindere da questo, The Expanse si è confermata una serie sci-fi di livello altissimo, ricca di suspense e di riferimenti da cogliere con garbo mentre lassù si combatte per garantire pace, salvezza e riparo da pericoli interni ed esterni, in una battaglia galattica che non a caso a me ha ricordato tantissimo quel caposaldo che è stato (e sempre sarà) Battlestar Galactica, di cui, non a caso credo che The Expanse sia l'erede più papabile.

Ne ho parlato ampiamente in questa recensione.


Them

Restando su serie abbastanza difficili, non è stata certo facile Them, serie tv ambientata negli anni '60 americani, tutti sobborghi e white people. A rompere le uova nel paniere ci pensa una famiglia di afroamericani che tenta l'inserimento proprio in uno di quei sobborghi, proprio dentro le vite e le abitudini di quei musi bianchi cosi avidi della loro posizione del mondo e cosi agguerriti contro quello che per loro appariva come il diverso.

Un brillante ed originale prodotto che, in salsa Horror, prova a raccontarci lo straziante percorso lungo i margini della società del popolo afroamericano, vessato come pochi popoli nella storia da discriminazioni, violenze ed efferatezze di ogni ordine e tipo.

Qui trovate la mia recensione della prima stagione.



Kevin Can F*** Himself

E veniamo a quella che è una serie che forse non avrebbe dovuto essere nella fatidica cinquina ma che ha meritato questo posto grazie ad una buona dose di originalità e di innovazione del genere dramedy che qui è diventato un vero e proprio esperimento dove drama e comedy si fondono senza mai mescolarsi davvero, offrendo degli stacchi netti fra gli eventi da sitcom e quelli da puro drama, quello della protagonista, una splendida protagonista.

A me è garbata parecchio e dunque ve la propongo.

Qui il mio post di first impression.


 


Menzione specialissima per la prima delle escluse:The Wheel of Time.

Per quella che poteva farcela ma che un pochino ha frenato sul finale:Nine Perfect Strangers.

Quella più attesa ma abbastanza deludente: Solos.

Quella sempre godibile:Modern Love.


Fermi tutti che ho pensato anche a voi, anche al vostro coinvolgimento!

A questo link troverete un sondaggio nel quale potrete dire la vostra e scegliere quale è stata per voi la migliore serie tv del 2021 targata Amazon Prime Video!


VOTA

391 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti