• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le 5 serie tv più sorprendenti del 2021

E ora come faccio?

Da dove inizio?

Quante incredibili serie tv dovrò sacrificare in nome di 5 colleghe, sorelle, cugine che per qualche motivo stranissimo e inspiegabile finiranno nella top 5 più ambita del web?

Le 5 serie tv più sorprendenti del 2021 sono state davvero sorprendenti ma perchè lo sono state a tal punto da essere elette?

Che parametri usare? Che asticella prefissare? Che limiti superare?

La verità è che manco io lo so.

La verità è che ho cercato di essere coerente con il me stesso di un anno fa, quello che scriveva questo articolo sulle serie tv più sorprendenti del 2020.

Quelle che vi propongo sono quelle serie che proprio non mi sarei aspettato di adorare e che per un motivo o per un altro han finito per superare ampissimamente le attese che nutrivo (o che non nutrivo) per esse.

Se volete, potete ancora votare il sondaggio dell'anno qui in basso:

VOTA LA MIGLIORE SERIE TV DEL 2021!


 

Mayor of Kingstown


Quando la penna è quella di Taylor Sheridan ed il cast è capitanato dal premio Oscar Jeremy Renner, è difficile parlare di sorpresa.

E allora come diavolo fa ad essere in lista Mayor of Kingstown date queste premesse?

I motivi sono principalmente 2.

Il primo è che a produrla è MTV Entertainment (si, avete capito bene...quella MTV) e mai avrei immaginato di guardare con questa fame anche solo un episodio prodotto dall'iconica MTV.

Il secondo è che per quanto voi possiate immaginare che il binomio Sheridan-Renner possa generare una buona/ottima serie, non potreste mai giungere alla fantasiosa conclusione che invece la realtà ci impone di raggiungere.

Mayor of Kingstown è di una intensità drammatica, di una ineluttabilità, di una forza, di un ritmo clamorosi, che vi restituiranno una serie con i controcaxxi e dei protagonisti indimenticabili a metà fra The Wire e Sons of Anarchy e con un pizzico di Escape at Dannemora.

Imperdibile.


Anna


Anna è la prima serie italiana presente in lista e forse è proprio il fatto di essere una serie italiana a renderla meritevole di un posto in paradiso.

Pensare che in Italia si possa produrre qualcosa di cosi malato, coraggioso, spinto e visionario mi rende orgoglioso.

Grazie a Sky Italia e Nicolò Ammaniti per averci creduto.

Qui la recensione della serie tv Sky Original.


Strappare Lungo I Bordi


Strappiamo subito via il cerotto e passiamo immediatamente alla seconda serie italiana in lizza.

Strappare lungo i bordi non è più una sorpresa.

Ha convinto ogni essere vivente (a parte i detrattori del romanesco).

Zerocalcare ci ha fatto ridere e riflettere, ricordare e commuovere.

E tanto.

Qui trovate la recensione della serie Netflix.


We Are Lady Parts


E qui credo che possa cogliervi di sorpresa.

Chi di voi ha visto, o anche solo ha sentito parlare, di We Are Lady Parts?

La serie Channel 4 ha generato un'effetto simile a quello del nostro Strappare Lungo i Bordi ma toccando corde totalmente diverse ed utilizzando schemi totalmente differenti.

In comune hanno l'irriverenza e la leggerezza degli ultimi, degli spaesati, degli strambi esseri umani in cerca di qualcosa per cui valga ancora la pena respirare, vivere, raccontarsi.

E anche qui si ride, ci si emoziona.

E tanto.


Calls


Se non vi soprenderà Calls, avete un problema.

Nella serie tv Apple TV Plus tutto è sorprendente.

Cosa sia stato esattamente Calls è difficile dirlo.

Una sorpresa.

Questo è sicuro.

Scoprite di più nella mia recensione.


 

Hacks meritava di esserci ma poi mi son chiesto: "fino a quanto una serie HBO con Jean Smart può essere sorprendente?". E allora ho preferito lasciare spazio ad altri.

The Premise si che ha sorpreso in toto ma resta fuori di poco dalla top 5 poichè non è riuscita ad essere sempre convincente ma solo a larghi tratti.

The Serpent va menzionata visto l'enorme successo e l'indubbia qualità del prodotto Netflix, anche se, come saprete, a me non ha fatto proprio venire voglia di incorniciare un quadretto in camera raffigurante il poster dello show.

Cruel Summer ha spiazzato e ammaliato, perdendosi un po lungo il tragitto.

Maid è una delle rivelazioni dell'anno ma forse è una serie troppo classica per essere considerata da top 5 in un filone del genere.

The White Lotus vive lo stesso dilemma di The Hacks ma è fuor di dubbio che sia stata una delle serie migliori dell'anno.

The Yellowjackets è una Cruel Summer che ce l'ha fatta.

Snabba Cash non so proprio perchè non l'ho messa. E' un fottutissimo gioiello. Ma chi avrei dovuto togliere?

Dr. Death merita una citazione poichè è una di quelle serie che è piaciuta tantissimo ma che poi non riesco a piazzare in nessuna top 5. Quanta concorrenza...

514 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti