• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

The Control Room: un giallo British senza infamia e senza lode

Sempre in cerca di titoli british?


Guardavate Marvel Agents of S.H.I.E.L.D. solo per Ian De Castecker?


Una miniserie vi basta e vi avanza cosi perdete poco tempo?


Ero indeciso se scrivere o meno di The Control Room per un motivo molto semplice.

Ero indeciso se guardarla fino in fondo.

Alla fine l'ho fatto.

L'ho finita.

Con fatica.

E quindi perchè sprecare cosi quelle 3 ore sprecate?

Parliamone dunque.

E viva la regina, anzi il re, visto che parliamo di una serie british in onda su BBC One.

Prima, però, vi ricordo che di seguito ci sono 2 classifiche incredibili che non dovete perdere per nulla al mondo:


Le migliori serie tv del 2022

I Migliori Episodi delle serie tv andate in onda nel 2022

E dunque parlerò poco di questa miniserie in 3 episodi, a tratti godibile, a tratti tesa, a tratti intrigante.

A tratti.

Appunto.

Il filo della tensione è lì, bello dritto, bello spesso e si balla su di esso con grande maestria attraverso una storia particolare, quasi unica che vede Gabe, uomo della control room, da cui il titolo, vittima di un gioco molto pericoloso in cui, in qualche modo è coinvolta Sam, sua vecchia conoscenza e ragazza di cui è segretamente innamorato sin da piccolo.

I 2, infatti, sono legati da una tragedia che li vide protagonisti, loro malgrado, durante l'infanzia.

Parte cosi una storia che ha i suoi momenti di gloria ma soffre anche di tanta stanchezza e questo è veramente un macigno per uno show che dura solo e soltanto 3 episodi.

In 3 episodi, a mio avviso, devi fare il botto. Devi concentrare tutto. Non devi mollare neppure un minuto. Puoi essere lento quanto vuoi tu ma quella lentezza deve essere messa al servizio della storia e cosi anche se invece sceglie di correre, correre, correre, devi farlo sempre e soltanto al servizio della storia.

In The Control Room non ho trovato quell'equilibrio che cercavo in una miniserie di questo tipo.

L'altro problema, il solito problema di tutte le serie in questo periodo storico, è che soffre di una concorrenza spietata per cui il povero spettatore non sa più a che santo votarsi per poter guardare tutto ciò che c'è in giro e dunque, la domanda che ogni spettatore si pone di fronte a qualsiasi serie tv è oramai sempre la stessa: perchè dovrei guardare te e non un'altra (serie si intende, non pensate ad altro maschietti!).

E la risposta, pensando a The Control Room è molto semplice.

Non ci sono grossi motivi per cui dovrei mettere in disparte The Bear, The Devil's Hour, Dahmer, Severance ed altre mille serie per guardare proprio The Control Room.

Le ragioni per compiere questa scelta son poche, pochissime, quasi nulle, nonostante The Control Room sia uno show più che decente.

Vi consiglio, dunque, di non rispondere a questa chiamata.

Capito?

Sviluppo Personaggi: 7

Complessità: 6,5

Originalità: 5,5

Autorialità: 5

Cast: 6

Intensità: 7,5

Trama: 7

Coerenza: 7

Profondità: 4

Impatto sulla serialità contemporanea: 0

Componente Drama: 7

Componente Comedy: 1

Contenuti Violenti: 2

Contenuti Sessuali: 0

Comparto tecnico: 5

Regia: 4

Intrattenimento: 5

Coinvolgimento emotivo: 7

Opening: 2

Soundtrack: 6

Produzione: BBC One

Anno di uscita: 2022

Stagione di riferimento: 1

44 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti