top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

The Mandalorian, Mandalore e i Mandaloriani - Cronaca della terza stagione

Il 19 Aprile scorso, Disney Plus ha mandato in onda l'ultimo episodio della terza stagione di The Mandalorian.

Un episodio importante, a tratti fondamentale, per molteplici motivi.

Il plot twist verificatosi nel settimo episodio della stagione lasciava aperta una questione fondamentale riguardanti le sorti del protagonista. L'intera annata, nel suo insieme, aveva poi aperto un mega-filone sul destino dei mandaloriani tutti e anche questo articolato thread andava, in qualche modo, portato a compimento.

C'era stata poi, nel frattempo, l'annunciazione (annunciazione! per dirla alla Troisi) di un nuovo trittico di film aderenti all'universo Star Wars tra cui figurava anche un film scritto e diretto da Dave Filoni e trasudante The Mandalorian da ogni poro.

Tre storyline di grande rilevanza chiedevano una chiusura o, quantomeno, uno sviluppo adeguato nella forma e nella sostanza.

Saranno bastati i 40 minuti della 3x08 per chiudere ogni cerchio senza sbavature?

Non si può dire che le risposte non siano arrivate.

La battaglia per Mandalore ha avuto luogo.

Lo scontro fra Bo Katan e Moff Gideon c'è stato.

Il legame con la Nuova Repubblica, e dunque con l'universo in tutta la sua vastità, è stato stabilito.

I Mandaloriani hanno portato a compimento il loro destino.

Simbolismi e easter egg son piovuti a catinelle.

Grogu è tornato a mostrare, ed usare, la Forza.

Il rapporto fra Din Djarin ed il suo "foundling" si è arricchito di una nuova fase con il piccoletto ora diventato "Din Grogu" e giù emozioni a razzo che manco un jet pack!

Il tutto in 40 minuti.

Appunto...

Il "critico" che è in me ha individuato 2 problemi in questo ottimo finale.

The Return (questo il titolo dell'episodio) è stato colpevole di una marcata frettolosità.

Poco sopra vi ho fatto un lungo elenco di cose accadute, tutte, a loro modo, coerenti, attese e graditissime. Il problema è che vederle accadere, davanti ai nostri occhi, una dietro l'altra, in poche decine di minuti, ha finito per renderle meno epiche. Sono stato uno dei pochi a trovare eccellente questa stagione ed ottimale la scelta di allargare il campo a tutti i mandaloriani, alla loro storia, i loro dissidi interni, la loro incompiutezza e le loro divisioni. La mia positività nasceva dal fatto che, episodio dopo episodio, si era riuscito a sviluppare uno schema che funzionava benissimo e che nella sua lente ma inesorabile costruzione era riuscito a potenziale ogni personaggio ed ogni storyline.

Quella progressione che ci aveva portato dal ritrovarsi tra Din e Grogu, al ritornare a Nevarro, a ripescare Bo Katan, a ricongiungere i Mandaloriani con Din, a scoprire che Mandalore fosse ancora "agibile", ad istillare il dubbio a Lady Kryze e renderla il ponte fra le 2 anime del popolo di cui voleva essere la regina, a riconquistare la Dark Saber, a riunire la sua gente sotto un unica bandiera, a riscoprire la forza maligna di Moff Gideon; beh, quella lunga progressione aveva reso tutto molto coeso, molto forte, molto potente.

Risolvere ogni conflitto nell'arco di un episodio ha avuto l'effetto uguale e contrario. Tutto è sembrato scorrere troppo velocemente e nessuno di quei pur importanti e ben congegnati momenti è sembrato altrettanto potente, vibrante, emozionante.

Il secondo grande problema di questo episodio è molto meno organico e più "personale".

Moff Gideon è morto.

O forse no?

Ne siete davvero sicuri?

Possiamo davvero essere certi al 110% che il personaggio interpretato da Giancarlo Esposito (Breaking Bad, Better Call Saul), non apparirà mai più, se non in flashback o visioni oniriche?

Conoscendo le dinamiche ancora vive e vegete in Star Wars direi che la certezza, semmai, è quella che va in direzione ostinata e contraria. Il cadavere di Moff Gideon non lo abbiamo visto, il suo corpo sminuzzato nemmeno e come se non bastasse avevamo appena appreso di un esercito di suoi cloni potenziati dalla Forza. La probabilità che Moff Gideon, o qualcuno dei suoi cloni, sia sopravvissuto è altissima.

Questo, per me, non rappresenta un colpo di scena, non simboleggia la capacità di tenere alta la tensione, di costruire una buona trama. Un uomo morto è un uomo morto. Una sconfitta è una sconfitta. La resurrezione di Gideon sarebbe la sua seconda in questo show. Un po' troppo. Tale scelta (che oramai do per scontata) depotenzierebbe molto la sfida fra Mando ed il Male, tra la Forza ed il lato Oscuro, tra i Mandaloriani tutti e l'Impero.

Ho voluto dedicare, quasi totalmente, questo post a quelli che mi sono sembrati 2 grossi errori nel finale della terza stagione ma, badate bene, la mia non è una bocciatura, anzi. Ho scritto tanti articoli su The Mandalorian e tanti altri ne scriverò. Solo relativamente al 2023 questo che leggete dovrebbe essere il quinto post sulla serie Disney Plus. Sono sempre stati articoli di giubilo nei confronti dello show, anche quando in molti dubitavano di questa terza stagione a mio avviso, invece, straordinariamente ben confezionata e riuscita. Quella gioia oggi non è nè svanita, nè affievolita ma era doveroso ragionare insieme anche di qualche difettuccio.

La terza stagione è stata la dimostrazione che nelle mani di Jon Favreau e Dave Filoni, il franchise è in ottime mani. L'allargamento della storia alla leggenda Mandaloriana, ai Mandaloriani e a Mandalore non era cosa banale e facile da mettere in moto. Loro ci sono riusciti, introducendo, a poco a poco, gli elementi necessari per una solida caratterizzazione di questo nuovo universo, universo che oggi, a stagione conclusa, ci appare compiuto e pienamente incastonato nel gigantesco mondo creato da Lucas decenni fa.

Din Grogu e Din Djarin restano una delle coppie più incredibili della tv contemporanea. Oggi, grazie alla terza stagione, sono un po' meno soli nella galassia. Bo Katan sarà sempre pronta a proteggerli, Ahsoka (mai apparsa in questa stagione) è da qualche parte a vegliare su di loro e tutta la Nuova Repubblica, da oggi, ha 2 nuovi insospettabili alleati.

Chi l'avrebbe mai detto?!

Sceneggiatura: 8

Regia: 9

Cast: 7

Genere: Sci-Fi

Complessità: 7

Originalità: 7,5

Autorialità: 5

Intensità/coinvolgimento emotivo: 7

Profondità: 5

Contenuti Violenti/Sessuali: 5

Intrattenimento: 10

Opening: 9

Soundtrack: 9

Produzione: Disney Plus

Anno di uscita: 2023

Stagione di riferimento: 3

Voto complessivo: 8

71 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page