• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

The Offer - La storia de "Il Padrino" come non l'avete mai vista

Credete che Il Padrino sia uno dei migliori film della storia del cinema?


Vi siete sempre chiesti come sia nata la sceneggiatura di questo capolavoro?


Le storie di cinema e di gangster vi mandano in visibilio?


Paramount + ha piazzato un altro colpo da maestro, producendo e firmando The Offer, miniserie in 10 episodi che si propone di ripercorrere proprio gli eventi che portarono alla genesi di The Godfather, indimenticabile capolavoro di Francis Ford Coppola ancora oggi considerato una delle pietre miliari della storia del cinema.

The Offer, sin dal titolo ci proietta a piene mani all'interno della famosa pellicola, riprendendo la frase più celebre di tutta la trilogia, quella iconica sentenza pronunciata da don Vito Corleone (interpretato dal magistrale Marlon Brando) e che per noi italiani ha suonato da sempre come "Ti Farò un'offerta che non potrai rifiutare".

E la serie, nel 2022, suona proprio come una serie che non si può rifiutare di guardare, fatta di intrighi, di ascese, di paure, di grottesche situazioni che, messe tutte insieme, hanno portato alla creazione di questo pezzo da '90 di tutta la cinematografia.

Parto con qualche inciso a vario titolo.

La Paramount si sta dimostrando una fucina di serie tv di altissimo livello.

La trilogia di Sheridan, composta da Yellowstone, 1883 e Mayor of Kingstown, ha lasciato letteralmente il segno lo scorso anno. Piazzare, oggi, una miniserie come The Offer, subito dopo quelle 3 magnifiche serie, equivale ad un manifesto programmatico serissimo. La Paramount ci ha detto, negli ultimi mesi: CI SONO ANCHE IO.

Dopo la clamorosa ascesa di Apple TV Plus e con la HBO che non perde un colpo, forte anche della nuovissima HBOMax che sta seminando gioielli ovunque, anche la Paramount sembra volersi iscrivere all'albo delle case di produzione infallibili.

Ed è sempre la Paramount che con The Offer sembra voler tributare a se stessa un omaggio autocelebrativo, nel voler evidenziare come fu proprio essa a produrre e credere in The Godfather. Per la serie: dopo 50 anni siamo ancora qui a recitare la parte del leone.

Altra cosa molto importante, secondo me, è che The Offer non nasce dalle menti e dalle tasche di chi era stato, a vario titolo, presente nella trilogia de Il Padrino. Non c'è dietro un tentativo di ricordare quel prodotto, a mezzo secolo di distanza, lucrandoci anche un pochettino sopra. The Offer è una serie autonoma, nata per celebrare quel film e tutta Hollywood, quasi come se fosse un Once Upon a Time in Hollywood non scritto da Quentin Tarantino e costruito per il piccolo schermo. Può sembrare un paragone forzatissimo ma se lo calate nella specifica volontà di raccontare il sottobosco hollywoodiano, fatto di eccessi e capricci, di star e di manovali, di grandi major e produttori in erba, di sogni e sedili rossi, allora capirete che quella che era l'intenzione tarantiniana in quel film è anche l'intenzione di Michael Tolkin qui.

Ed a proposito di Michael Tolkin, vale la pena ricordare che l'ideatore di The Offer è anche uno dei creatori di Escape at Dannemora, serie mai troppo elogiata che vi avevo recensito qualche tempo fa in questo post.

Ritornando al pilot dello show, c'è molto da dire proprio perchè i riferimenti e i tributi sono tantissimi.

Quello che conta davvero (e tanto) è che in The Offer si finisce per addentrarsi totalmente nella costruzione di quello che sarebbe stato Il Padrino. Che ci crediate o no, questo punto fisso nel tempo cinematografico, ha avuto una gestazione complicata ed un avvio quasi mai certo.

Nello show ritroviamo tutti gli uomini che dietro le quinte si affannarono per mettere in piedi il film. Dallo scrittore Puzo al giovane produttore Ruddy, dalla Paramount a Francis Ford Coppola, e via discorrendo.

L'introduzione, a scaglioni, di tutti questi personaggi, ci consente di riaffacciarci a The Godfather, aggiungendo degli elementi che conoscevamo poco o per nulla.

A credere nell'adattamento della versione letteraria, erano in pochissimi, nonostante il libro avesse avuto un discreto successo.

La Warner Bros voleva rubarne i diritti per produrne un lungometraggio. La Paramount disse no, non tanto perchè desiderosa e cosciente di avere in mano del materiale pregiato, ma perchè era alla disperata ricerca di quello che oggi chiameremmo un blockbuster o meglio un film ad alto incasso. E cosi che al giovane produttore Ruddy (il sempre ottimo Miles Teller) fu affidato il copione ed il compito di interagire con Puzo per la messa in moto del progetto. Arrivò Francis Ford Coppola, arrivarono Al Pacino, Marlon Brando e tutti gli altri.

Il resto è storia.

In questa storia l'Italia e la mafia italo-americana giocarono un ruolo non secondario, sia diegeticamente che extra-diegeticamente. Se nel primo caso il motivo è ovvio, essendo The Godfather un film tutto incentrato sulla mafia italo-americana, il secondo lo è molto meno.

Il libro di Puzo, infatti, aveva scatenato dei risentimenti talmente forti negli ambienti criminali italo-americani, da mettere in moto un meccanismo di autodifesa e censura della stessa mafia nei confronti di quello scrittore e del suo libro. Ne conseguì una sorta di boicottaggio, più o meno civile, della mafia nei confronti di un libro, e poi di un film, che ne dipingeva comportamenti grotteschi, eccessivi e malavitosi come mai prima era stato fatto.

La genialata degli autori, nella serie, è stata quella di comporre un personaggio tagliato e cucito su misura per Giovanni Ribisi, su cui l'attore ha fatto calare tutti gli stereotipi del mafioso italo-americano, in una salsa anche abbastanza ridicola e divertente. L'attore interpreta Joe Colombo, gangster in rampa di lancio che vediamo interagire fra i notissimi boss della mafia "padriniana" quali Lucchese e Gambino.

The Offer ha tutto per essere una miniserie imperdibile.

I restanti 9 episodi ci diranno se ci troveremo di fronte ad una pietra preziosissima o "soltanto" di fronte ad un'ottima idea ben confezionata.


Voglia di continuare a vederlo: 8,5

Voglia di consigliarlo: 7

Originalità: 8

Cast: 8,5

Comparto Tecnico: 8+

Dove Vederla: Paramount +

Anno di uscita: 2022

160 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti