• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

The Wheel of Time è stata un po una delusione?

Delusi da The Wheel of time?


Vi aspettavate un po di più?


Sperata in un domani migliore?


E' innegabile che La Ruota del Tempo fosse uno dei titoli più attesi del 2021.

Che uno dei titoli più attesi abbiamo vissuto, invece, un silenzio cosi assordante è forse la vera cartina al tornasole di quanto sia stato fallimentare il suo percorso.

Fallimentare non sempre combacia con brutto e questo è uno di quei casi.

Una bella azienda può fallire.

Un ottimo prodotto può non avere grosse vendite.

Una buona serie può essere dimenticata facilmente.

E' stato questo il caso di The Wheel of Time?

La ruota del tempo è tratta dalla serie di romanzi, di genere fantasy, scritti da Robert Jordan e Brandon Sanderson tra il 1990 ed il 2013.

Una collana longeva che ha attraversato quasi un quarto di secolo e che Amazon aveva deciso di studiare, metabolizzare e compattare all'interno di una serie tv ad alto budget con protagonista la star hollywoodian Rosamunde Pike (Gone Girl).

Il fatto che un'opera cosi lunga e complessa potesse diventare una serie tv aveva visto, sin da subito, il favore di molti, lettori compresi.

Un film non sarebbe bastato.

L'episodicità e l'articolazione del racconto lungo più stagioni, avrebbe potuto e dovuto garantire quell'ampio respiro di cui la serie necessitava.

La prima stagione ha scricchiolato abbastanza ma forse il vero errore non è stato nella scrittura e nella scelta quanto nel casting e nella mancata razionalizzazione del budget in fase di messa a terra del progetto.

In parole altre, gli attori principali hanno convinto pochissimo (ad esclusione dell'eccellente Rosamund Pike) e molte ambientazioni non hanno valorizzato quello che invece i libri e le attese richiedevano.

In parole altre ancora: ci aspettavamo di assistere a scenari superlativi, location maestose, effetti visivi cinematografici ed invece ci siamo trovati di fronte a qualcosa che sembrava essere stato girato 20 anni fa in termini di resa scenografica.

Nel giudicare lo show, ammetto, queste cose pesano.

Non essere supportati da un cast convincente e non avere a disposizione un impianto visivo di primo ordine hanno depotenziato una serie che, in realtà, non ha poi mostrato segni di crepe cosi evidenti dal punto di vista dell'intrattenimento e della trama.

Non una trama priva di errori, non un intrattenimento cosi originale ma sicuramente accettabile ed in certi casi ottimo.

Rispetto alla trama vi dirò zero nel puro stile di questo blog ma immaginatela come una serie fantasy fino al midollo dove maghe, incantesimi, esseri strani, eserciti e giovani predestinati popolano mondi immaginari pieni di colore e minacce, sull'orlo del baratro e di guerre incessanti.

La magia, l'amore, l'umanità potrebbero salvare tutto.

In questa cornice, a priori, cosa vi aspettereste di trovare?

Io credo che vi aspettereste di trovare, appunto, il ritratto di mondi che furono e di mondi che non sono mai stati, voli pindarici e scene fantasy di primissimo ordine, unite ad un racconto del potere e sul potere, della guerra e sulla guerra, della predestinazione e sul destino che possa immergervi in qualcosa di impossibile ma reale per tutta la durata dei singoli episodi.

The Wheel of Time ce l'ha fatta solo in parte a restituire tutto ciò.

Che possa farlo nel prosieguo della sua avventura è cosa non affatto scontata, visto anche quanto il pubblico odierno è divenuto esigente e impaziente.

gif


Sviluppo Personaggi: 6

Complessità: 6

Originalità: 5

Autorialità: 3

Cast: 5

Intensità: 7

Trama: 7

Coerenza: 5

Profondità: 5

Impatto sulla serialità contemporanea: 3

Componente Drama: 8

Componente Comedy: 9

Contenuti Violenti: 7

Contenuti Sessuali: 2

Comparto tecnico: 5

Regia: 5

Intrattenimento: 7

Coinvolgimento emotivo: 7

Soundtrack: 3

Stagione di riferimento: 1

Produzione: Amazon Prime Video

Anno di uscita: 2021

234 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti