• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

This Is Going To Hurt: è dura essere medici oggi

In attesa del prossimo medical drama?


British tv shows are better than anything?


Ben Whishaw vi è sempre piaciuto molto come attore?


BBC sforna una delle serie più intense, attuali ed intelligenti del 2022.

Il titolo è This Is Going To Hurt, è un medical drama (e qualcosa di più) ed il suo protagonista è Ben Whishaw, noto ai più per il ruolo ricorrente nella saga di 007 ed al pubblico seriale per i suoi ruoli recenti in Fargo ed in A Very English Scandal.

Adam Kay è il creatore dei 7 episodi che compongono la prima stagione e, curiosamente, Adam Kay è anche il nome del protagonista, interpretato da Ben Whishaw.

Ogni 3 settimane un medico, in Gran Bretagna, si toglie la vita.

Potremmo riassumer in questa frase esplicitata proprio dal protagonista nell'episodio finale, tutto quello che lo show vuole evidenziare al pubblico a casa.

This Is Going To Hurt più che essere un medical drama è il racconto del dramma quotidiano che la generazione di medici più prossima a noi sta vivendo.

Turni folli, paghe basse, assicurazioni alle stelle, pazienti fuori controllo, responsabilità incredibili mettono ogni singolo medico a durissima prova.

Dimenticate il prestigio di cui i medici, di base o specialisti o ospedalieri, godevano fino ad una ventina di anni fa.

Oggi la figura del medico è notevolmente cambiato e notevolmente meno apprezzata e riconosciuta, anche dalla platea di pazienti sempre più spiazzanti e sempre più feroci, pronti a mettere in dubbio ogni parere medico se non sostenuto dalle voci di vulgata o da quelle del web.

Ma, come sempre, è lo Stato, il Sistema a raggelare chi, come Adam, dopo decenni di studi e gavetta si vede costretto a rispondere a richiami, guidare un auto quasi da buttare, fare turni di 90 ore, essere un leader, un tutor, un boss e provare anche ad essere un buon medico in corsia ed un buon figlio, fidanzato ed amico fuori.

Non è un caso che, dunque, si ritorni alla statistica di cui sopra, fatta di un'atroce verità e di un'incontrovertibile tendenza. Essere medici oggi porta alla depressione, all'esaurimento, al suicidio o, più in generale, al distacco dagli affetti, alla perdita delle persone care, alla rinuncia a qualcosa di normale.

Se prima tutto ciò veniva compensato da una crescita economica ed uno slancio sociale di livello altissimo (basti pensare al raffronto spietato fra Adam ed il primario Lockart) oggi questo non avviene più.

I medici sono trattati alla stregua di camerieri o operai, in questo mondo pazzo dove tutto si livella verso il basso e tutto sembra vivere una stagione di appiattimento ed annichilimento.

Lo sa bene Adam, lo sa benissimo Shruti, specializzanda dal cuore grande e la passione forte a cui quel lavoro resta attaccando dentro oltre che addosso ed a cui non basta aver superato un esame, aver condotto un'operazione delicata in maniera encomiabile, aver ricevuto i complimenti di un connazionale per convincersi che tutto abbia un senso.

La vita di Shruti, spezzata da quel ritmo e da quelle incertezze, dovrebbe valere più di altre vite, dovrebbe essere una vita che varrebbe la pena provare a salvare, preventivamente.

Li chiamavamo eroi solo qualche mese fa, quando infermieri e dottori ci salvavano dal maledetto covid, mettendo ogni giorno a rischio la propria vita per tutti noi.

La Nostra memoria è, però, talmente corta da impedirci di ricordare quei momenti e quei complimenti che elargivamo ogni giorno e cosi, a distanza di qualche manciata di mesi, i tagli continuano, i premi spariscono, le ferie sfumano, i complimenti si annullano.

Ci siamo dimenticati, nuovamente di loro, di quella generazione sfortunata che vive ogni giorno quello che Shruti ed Adam vivono in This Is Going To Hurt.

La serie ha il merito di puntare i fari su questa realtà, su questo dramma settoriale e generazionale che andava raccontato.

Lo show britannico coglie in pieno l'obiettivo grazie ad un ritmo incalzante ed un Ben Whishaw ironico e fragile come mai prima, splendidamente in parte nel ruolo del dottore irriverente, frustrato e compiaciuto ma anche del figlio trascurato e del fidanzato impossibile.

Che siate medici o amici, parenti di dottori nati tra gli anni 80' e 90', coglierete in pieno tutti gli elementi principali che lo show mette sul tavolo. Se siete, invece, totalmente avulsi da queste dinamiche riuscirete a farvi un'idea di quanto sacrificio e di quanto spirito di sopportazione ci voglia ad essere oggi un Adam o una Shruti in questo mondo.

Sviluppo Personaggi: 9

Complessità: 6,5

Originalità: 6,5

Autorialità: 7

Cast: 7,5

Intensità: 9

Trama: 7

Coerenza: 7,5

Profondità: 8

Impatto sulla serialità contemporanea: 4

Componente Drama: 9

Componente Comedy: 3

Contenuti Violenti: 6

Contenuti Sessuali: 3

Comparto tecnico: 5,5

Regia: 5

Intrattenimento: 5

Coinvolgimento emotivo: 9

Opening: 1

Soundtrack: 7

Produzione: BBC

Anno di uscita: 2022

Stagione di riferimento: 1

58 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti