• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Recentweet: La Regina Degli Scacchi


Una delle serie tv meno controverse degli ultimi anni?

Se per "meno controverso" intendiamo qualcosa che è piaciuta a tutti, senza se e senza ma, lasciando dietro di sè solo e soltanto lodi, allora La Regina Degli Scacchi risulta essere, senza dubbio alcuno, nel novero di questi show.

Non fidatevi però, perchè dietro questo clamoroso successo si cela anche una verità altrettanto inconfutabile, ovvero che la serie Netflix è figlia proprio dell'inizio del declino della piattaforma streaming più celebre al mondo.

Perchè?

Perchè a fronte di molti titoli mediocri, un titolo bello, ben fatto, semplice e puro come questo, ha saputo conquistare tutti.

Questo non fa della miniserie un gioiello, ne tantomeno un capolavoro, ma soltanto una buona, forse ottima serie.

E' stato bello scoprire, e far scoprire al mondo la classe e l'intransigenza di Anya Taylor Joy.

E' stato molto bello cavalcare con lei dall'oblio fino al successo.

Scacco dopo scacco siamo giunti alla fine, con piacere ed un pizzico di emozione.

Parlare di capolavoro, però, è fuorviante e non rispettoso verso le tantissime serie che in questi anni hanno saputo offrire qualcosa di veramente importante, originale e straordinario.

Ne ho parlato diffusamente, per ben 2 volte, prima nelle first impression e poi in questa recensione che trovate al link di seguito.

Cliccateci su e saprete cosa ne avevo pensato allora e che confermo oggi in questo ennesimo recentweet!




La regina degli scacchi: tutto perfetto, ineccepibile. Forse troppo.


Vi rimando alla home di www.serialfiller.org per scoprire tutto il resto.


Iscrivetevi per restare sempre aggiornati.


Seguitemi su Instagram, Facebook, Twitter per essere in contatto diretto e costante con me.

106 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti