top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Sex Education chiude baracca priva di passione e di mordente

Ci son serie tv che sanno esattamente quando fermarsi (vero Ted Lasso?), altre che chiudono i battenti quando sono all'apice della qualità, dell'interesse, della grandezza (parlo con voi care Succession e Better Call Saul) e altre che non sanno quando fermarsi e continuano ad oltranza ad allungare il brodo (The Walking Dead è l'esempio più classico).

E poi c'è Sex Education.

La serie Netflix con Asa Butterfield e Gillian Anderson rappresenta un esempio più unico che raro.

Lo show ha avuto l'umiltà di fermarsi alla quarta stagione senza. però, accorgersi che era già da 2 stagioni che non aveva assolutamente più nulla da dire.

La quarta ed ultima stagione, uscita su Netflix il 21 Settembre scorso, ha rappresentato un gigantesco buco nell'acqua per una serie che al suo esordio fece parlare di se anche ai muri.

La Hall of Fame non fa per lei ma di sicuro fa per voi. Lo sapevate che da qualche settimana ho inaugurato le prime nominations della storia per decretare serie e volti meritevoli di entrare nella Hall of Fame più ambita dal popolo della serialità?

Ritrovate qui tutti i sondaggi!

Sex Education 4 finale stagione recensione

Mi sento molto tradito da Sex Education. Ne avevo già abbondantemente parlato commentando, in questo post, la terza stagione.

La serie Netflix non è più stata in grado di riproporre quella grinta e quella verve che ne avevano caratterizzato il planetario e meritato successo agli esordi.

Una serie teen dove si parlava di sesso, i protagonisti facevano tanto sesso, erano tormentati, infuocati di passione adolescenziale, capaci di irrompere nel grande ordine degli adulti e sconquassarlo provocando profonde ferite foriere di grandi scoperte del proprio essere. Uno show dirompente che aveva tutte le stimmate per essere un game changer.

Questo finale mi ha intristito poichè ha proposto una serie ombra di se stessa, vittima di se stessa e totalmente incapace di emozionare.

Non so voi ma non ho mai provato un brivido durante la stagione. Una lacrimuccia, anche solo "mentale". Un sorrisone per il destino compiuto (o incompiuto) di anche solo uno dei personaggi. Tutto mi è sembrato scialbo, senza sapore, senza alcun guizzo. Si è calcata molto la mano sull'inclusività dimenticandosi che quel tema era solo un derivato, un ottimo derivato, della storia principale fatta da un ragazzo timidissimo, figlio di una sessuologa che con imbarazzo ed imbranataggine era riuscito a farsi valere all'interno di quell'inferno scolastico nel quale viveva. Otis era diventato un abile consigliere sessuale, una figura di riferimento, una personcina apprezzata ed amata. Solo a quel punto Otis era riuscito a sbloccarsi come persona, a vivere i suoi amori, a coltivare le sue amicizie, a gestire i propri casini ormonali e umani.

Di tutto quel meraviglioso dissidio, spesso accompagnato da divertenti gags e fraintendimenti gustosissimi, non è rimasto nulla.

Maeve va e viene, ha sempre lo stesso volto, accetta il proprio talento, si allontana da tutti ed è pronta a vivere il suo sogno ma lo fa senza alcun vero momento catartico, senza fare mai una sintesi. Tutto veloce, parziale, fumoso. E questa sarebbe una delle storie più riuscite.

Figuriamoci le altre.

Eric che diventerà Pastore?! Improvvisazione allo stato puro.

Ruby che poteva straziare il cuore con la sua personalità fragile nascosta dietro una roccia di phard e brillantini è stata buttata via totalmente come personaggio.

Si salvano Aimee e Adam, i 2 più sensibili e indifesi personaggi ma anche qui senza emozionare particolarmente.

Otis finisce affacciato alla finestra a pensare chissà a cosa ma in fondo a noi cosa interessa?

Non ci lascia nulla questo finale. Neppure la domanda sulle sorti del protagonista.

E questo dovrebbe dirvi moltissimo su quanto questa stagione finale sia stata disastrosa.


 

Sceneggiatura: 5

Regia: 6

Cast: 5,5

Genere: Teen

Complessità: 6

Originalità: 6

Autorialità: 4

Intensità/coinvolgimento emotivo: 5

Profondità: 6

Contenuti Violenti/Sessuali: 7

Intrattenimento: 6

Opening: 2

Soundtrack: 5

Produzione: Netflix

Anno di uscita: 2023

Stagione di riferimento: 4

Voto complessivo: 5


Voto Alla Serie: 6,5

134 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page