• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

I 5 finali di serie migliori del 2021

Anche il 2021 ha siglato il definitivo commiato di molte serie, spesso molto rilevanti all'interno del panorama televisivo.

Tra strategiche conclusioni, tagli improvvisi, cali di ascolti, chiusure programmate e percorsi conclusi, sono tante le serie che hanno detto addio ma solo poche hanno lasciato davvero il segno, esaltando o compiendo quel destino che da stagioni era stato predisposto al raggiungimento di quel dato obiettivo, di quella dolce, violenta, a volte enigmatica conclusione.

Prima di lanciare la top 5 dei migliori series finale del 2021, vi ricordo che avete ancora un po di tempo per partecipare al sondaggio su quella che a vostro avviso è stata la serie tv migliore del 2021.

Il sondaggio è raggiungibile cliccando qui di seguito:

VOTA LA MIGLIORE SERIE TV DEL 2021!

 

The Kominsky Method


Chuck Lorre è passato dai Nerd di The Big Bang Theory agli anziani signori di The Kominsky Method. Un salto cosi enorme in termini di orizzonti non ha impedito all'autore di- raccontare una prospettiva diversa sul mondo e sulla vita con la consueta vervè e sagacia.

Michael Douglas ed Alan Arkin sono stati i 2 splendidi protagonisti di questa cavalcata lungo il sentiero della terza età, alternando momenti ilari ad istanti di introspezione purissima.

Il finale ha chiuso il cerchio in maniera più che soddisfacente, magari senza brillare in maniera netta ma ritagliandosi uno spazio importante all'interno di un 2021 ricchissimo di avvenimenti seriali.

Ricorderemo a lungo questo show cosi breve e lieve eppure sempre di grande impatto.

Sino alla fine.

Qui la mia recensione sulla terza e ultima stagione.


Gomorra


Di tutt'altro tenore la serie che andiamo ad omaggiare in questo paragrafetto.

Ci spostiamo in Italia dove quest'anno tutti attendevamo la conclusione della serie italiana più bella, intensa, importante e conosciuta di tutti i tempi.

Gomorra è diventata, sin dal suo esordio, lo spartiacque vivente della serialità italiana. Dopo quel pilot nulla sarebbe stato più lo stesso.

La stagione finale ha sofferto di un grosso cazzotto alla sceneggiatura avvenuto con l'uscita del film "Immortale" che si inseriva tra la quarta e la quinta ed ultima stagione a scompaginare gran parte di quello che la quarta stagione aveva sapientemente costruito.

Nonostante questo macigno, Gomorra ha saputo recuperare strada facendo, ritornando celermente su livelli medio - alti ed offrendo un series finale anticlimatico ma profondamente centrato rispetto al messaggio che da sempre ha sotteso l'universo di Gomorra.

Coraggioso e spietato fino alla fine.

Arriverà presto la recensione completa, per adesso vi rimando all'analisi degli ultimi episodi che hanno preceduto il finale.


Pose


Da una serie cupa, violenta e nichilista, ad una serie colorata, armoniosa e carica di speranza.

Ryan Murphy con Pose ha saggiato fin dove potesse arrivare la sua innata voglia di presentarci un mondo più ricco di sfumature e pieno di amore ed umanità.

Il finale di Pose non bada molto alla scrittura ma si concentra sul suscitare e creare emozione.

Ci riesce, come sempre, senza neppure affaticarsi.

Preparate i fazzoletti.

E poi magari rileggete la mia recensione sulla terza ed ultima stagione della serie FX.


Brooklyn Nine Nine


Torniamo al genere comedy e salutiamo una di quelle comedy che hanno segnato la storia recente della tv.

L'addio è per il distretto di polizia più disfunzionale del pianeta.

Jake Peralta mette in cantina distintivo e pistola di ordinanza e ci regala le ultime risate.

Noi le ricorderemo con gioia, andando ogni tanto a recuperare qualche episodio o qualche singola scena che ci porterà a rivivere determinate chicche che per 10 anni ci hanno fatto compagnia.

Mani in alto e applausi per Brooklyn Nine Nine.


Shameless


Terminiamo con un'altra serie storica e longeva.

Parlando di disfunzionalità, nulla è più disfunzionale della famiglia Gallagher.

Dopo tanti arrivederci, cambi di rotta, rotture, ricongiungimenti, bambini divenuti adulti, adulti tornati bambini, Shameless chiude i battenti e lo fa con dignità senza essere banale, proprio come nel suo stile, con rumore e leggerezza.

Un brindisi ed una birra per il maestro venerabile Frank Gallagher.

Ti ricorderemo cosi.

Prima di lasciarvi voglio ricordare anche altre serie che hanno abbandonato il proscenio quest'anno.

Atypical è stata un bel bidone ma è bello ricordarla comunque, nonostante una pessima stagione finale (qui la recensione).

Grace and Frankie fa il paio con The Kominsky Method, nel grande valzer sulla terza età.

Insecure e Lucifer hanno vissuto fasi alterne ma è giusto ricordarle.

Anna, Mare of Easttown, It's a Sin e Katla dovrebbero chiudere qui la loro comparsata. Non per costrizione ma per scelta. Una singola stagione che ha tanto impressionato il pubblico e la critica e poi addio. Grazie per essere passate. Grazie a voi per essere ancora una volta passati qui.

287 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti