top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Rabbit Hole: spionaggio, complotti e Kiefer Sutherland

Dopo un inizio travolgente, avvenuto lo scorso anno, Paramount Plus non pare essere in grado di ingranare la marcia in questo 2023 ricchissimo (basta guardare la classifica LIVE 2023 per crederci!).

Ad eccezione di 1923, che ha comunque esordito sul finire del 2022, non si ravvisano, infatti, titoli di merito nei primi 6 mesi di quest'anno.

Fatal Attraction, su cui pesavano forti aspettative, è stato un bel buco nell'acqua (qui le mie first impressions) e Mayor Of Kingstown, che era chiamato a confermarsi, ha offerto uno spettacolo di serie B nella seconda stagione. Le nuove serie, in generale, non hanno lasciato il segno.

L'unico prodotto che, in qualche modo, sembra avere un appeal discreto è Rabbit Hole di cui oggi vi parlo in delle first impressions anomale visto che la serie è terminata da qualche settimana con una prima stagione che mi pare aver retto bene il giudizio complessivo di pubblico e critica.

E se volete andare oltre, recuperate tutte le recensioni pubblicate recentemente! Le trovate qui!

Un poster di Rabbit Hole serie tv Paramount Plus con Kiefer Sutherland

Ma quanto vogliamo bene a Kieferone nostro?

Un giorno agente del CTU, un altro presidente degli Stati Uniti, ora broker impavido in un mondo alla rovescia!

Come avrete capito, Kiefer Sutherland è il protagonista assoluto di Rabbit Hole. L'ex idolo di noi tutti ai tempi di 24, interpreta John Wier, un rinomato e attento consulente di altissimo profilo, abile ad inscenare e manipolare persone e situazioni con tecniche di spionaggio industriale e personale alla vecchia maniera. In un mondo sommerso dall'intelligenza artificiale ed i Big Data, John è una sorta di balena bianca il cui talento, e valore, risultano inestimabili. John è uno dei pochi al mondo a non avere un'identità digitale. Non possiede carte di credito, non ha account di alcun tipo, paga solo in contanti. Un fantasma per chi nelle informazioni che elargiamo, autonomamente e scientemente, in giro per il web e per i negozi della nostra citta, ha trovato una miniera d'oro senza fondo.

Sarà proprio l'intersezione con questo mondo a cambiare per sempre la vita di John quando, improvvisamente, finirà nel tritacarne mediatico, suo malgrado.

Da li scatterà un ingranaggio che porterà Weir a sembrare sempre più lo Jack Bauer che tanta fortuna ha portato a Sutherland.

Un uomo in fuga che dovrà scagionare se stesso da accuse infamanti.

Il pilot di Rabbit Hole mi è piaciuto molto poichè ha saputo abbinare ad un ritmo importante una buona costruzione degli eventi lasciandomi, a fine episodio, con una fortissima voglia non solo di vedere il prossimo ma anche di terminare la stagione.

In un periodo in cui sto cercando di cancellare dalla lista più serie possibili al termine della visione dei corrispettivi pilot, direi che questo risultato non è assolutamente trascurabile.

Rabbit Hole è una serie che incontra il già citato 24 all'incrocio di Person of Interest di cui, però, non ne eredita lo spessore e la profondità. Questo mix da vita ad una serie che non si prende sul serio più di tanto, offrendo un intrattenimento serio e ben congegnato che non lascia scampo alla noia o lo sbadiglio. Temo che non possa andare molto oltre il Guilty Pleasure ma, al tempo stesso, credo che abbia veramente difficoltà a deludere. E questa è una ottima notizia.

 

Voglia di continuare a vederlo: 9

Voglia di consigliarlo: 8

Originalità: 5

Cast: 6,5

Comparto Tecnico: 5,5

Opening: 6+

Dove Vederla: Paramount Plus

Anno di uscita: 2023

52 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page