• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Gli 11 episodi più indimenticabili del 2020

Un singolo episodio di una serie sta alla serie stessa come un evento nella nostra vita sta alla vita stessa.

Un giorno indimenticabile come quando ci siamo sposati o laureati, come quando abbiamo acquistato il primo cagnolino o come quando abbiamo trascorso la serata più folle della nostra vita, il momento in cui abbiamo appreso della morte del nostro migliore amico o della malattia di un nostro genitore, il momento in cui il nostro cuore si è spezzato o quando ci siamo innamorati della donna che avremmo sposato.

Ogni evento può essere tragico o felice, drammatico o gioioso oltre ogni misura. La maggior parte dei momenti saranno piatti, le giornate costanti, le settimane simili, gli anni sempre meno densi ma se la nostra vita sarà felice allora forse sarà stata di momenti indimenticabili, di tanti momenti da collezione, magari anche qualcuno tenacemente triste ma edificante del nostro carattere e del nostro vissuto.

Cosi anche la più bella serie tv del mondo potrà essere in qualche modo definita da singole scene, singoli episodi più dirimenti di altri.

Il 2020 è stato un anno di grandi sorprese seriali e anche di episodi veramente eccezionali, veramente indimenticabili.

Per chi ha imparato a conoscere e navigare www.serialfiller.org sarà arcinoto che tra le tante classifiche live che vengono proposte vi è anche quella relativa ai migliori episodi.

La trovate proprio qui quella del 2020.

Se volete leggere la lista fatelo pure, contiene oltre 100 episodi. Se volete vivere i 10 episodi indimenticabili di questo 2020 allora continuate a leggere questo post.

Between the time - Dark


L'ho definita la serie più ambiziosa del decennio in questo post, lo ripeto qui anche per testimoniare quanto sia stato difficile selezionare un episodio che più di un altro possa essere definito indimenticabile. Between the Time è solo il rappresentante di una terza stagione sontuosa per Dark, una stagione dove l'arco spaziale e temporale si è allargato ulteriormente e dove ogni personaggio è dovuto scendere a patti col proprio destino. Questo penultimo episodio è, a mio avviso, il più emblematico perchè ci da un senso di chiusura e di ulteriore attesa, preparandoci a quello che sarà ma ricordandoci anche quello che è stato questo arzigogolatissimo viaggio nel tempo in quel di Winden.

Qui la recensione di Dark.

Fire Pink - Ozark


La terza stagione di Ozark ci ha ricordato perchè per molti Ozark sia il miglior drama dalla fine di Breaking Bad. Il personaggio di Ben, interpretato da un ottimo Tom Phelprey (Mank), ha rappresentato quell'ingrediente segreto che rende la Nutella la Nutella e la zuppa della nonna la zuppa della nonna.

In Fire Pink si raggiunge l'apice di una stagione tragica e tesa che qui culmina in uno dei momenti più dolorosamente disperati mai visti in tv.


The Jedi - The Mandalorian


Che The Mandalorian sia stato il fenomeno mondiale dell'anno è indubbio, che l'episodio "The Jedi" abbia rappresentato lo spartiacque della stagione è altrettanto innegabile.

L'arrivo di Ahsoka Tano, interpretato da una grande Rosario Dawson, ha conferito quel tocco di leggenda in più che ancora mancava e che ha dato il là ad una parte finale di stagione letteralmente irripetibile.

Qui la recensione dell'episodio.

Bagman - Better Call Saul


Bagman sta a Better Call Saul come Ozymandias sta a Breaking Bad?

Probabile.

Certo è che il nostro Jimmy/Saul non è stato e non sarà più lo stesso dopo questa traversata nel deserto insieme al burbero e immortale Mike.

E' questo il momento esatto in cui Jimmy capisce, Jimmy sa, Jimmy si accorge che la sua vita non potrà più essere la stessa, che il ciglio del burrone è stato ampiamente superato ed ora esisterà solo la caduta verso quei baffi e quel bianco e nero con il quale Vince Gilligan ci delizia ad ogni season opening.

Something Unforgivable - Better Call Saul


Da Better Call Saul a ... Better Call Saul!

Qualcosa di imperdonabile non è l'atto da me perpretato nell'incipit di questo breve paragrafo ma il titolo di un altro sontuoso episodio dello spinoff di Breaking Bad, un episodio che ci riporta in Messico da Don Eladio e che si sofferma su 2 personaggi secondari che in qualsiasi altra serie sarebbero gli assoluti protagonisti. Nacho Varga e Lalo Salamanca. Il finale è tutto per loro, l'ultimo season finale di Better Call Saul (la sesta stagione sarà purtroppo l'ultima) riesce a raccordarci totalmente con quello che sarà Breaking Bad ma al tempo stesso a lasciarci con almeno 2-3 interrogativi clamorosi che ci terranno in ansia fino all'inizio della stagione finale.



The Tragedy - The Mandalorian


Avevo dichiarato, tra il provocatorio e convinto, che questo episodio di The Mandalorian avrebbe rappresentato un nuovo punto di riferimento per l'industria dell'intrattenimento.

Ne sono ancora convinto, sempre che chi legge voglia capire che sto parlando di intrattenimento e non di autorialità, qualità, fantascienza ecc ecc.

The Tragedy ti lascia senza respiro e a bocca aperta per almeno 20 minuti.

Basta questo per essere considerati un paradigma?

Forse no, ma di certo serve a finire in questa classifica.

Qui la recensione dell'episodio.


The View From Halfway Down - Bojack Horseman


La fine di Bojack Horseman è stata straziante, malinconica, essenziale, eterea ed eterna e ci ha lasciati tutti con addosso una tristezza enorme.

Ma se il finale è stato tantissima roba, l'episodio che lo ha preceduto è stato LA ROBA.

Ideare quello che Raphael Bob Waksberg ha ideato richiede, probabilmente, un costante dosaggio di allucinogeni, farlo con quella profondità e quella ricercatezza richiede talento e genialità.



Fairytale - The Crown


Non poteva mancare The Crown in questa lista.

La domanda non era se sarebbe finito in lista ma quale episodio sarebbe finito in lista.

Tra i 10 bellissimi episodi della quarta stagione, francamente, non ho avuto tentennamenti nel scegliere questo.

Lady Diana è stato l'ingresso che ha sparigliato le carte e ha permesso a noi tutti di conoscere davvero eventi che sentivamo nostri e non lontani come talvolta accaduto.

Questo episodio è Diana - centrico e ci mostra esattamente come e quando la principessa del Galles si sia spezzata, diventando la principessa triste che tutti abbiamo conosciuto. Un episodio lancinante.

Qui la recensione dei primi 5 episodi di The Crown 4.


Trouble Don't Last Always - Euphoria


Ma se fairytale è stato doloroso e lancinante, l'episodio speciale di Euphoria è stato il simbolo del dolore, della sofferenza, dell'inquietudine, del distacco esistenziale.

Rue si prende tutto lo spazio che merita per raccontarsi, non senza ritrosie e tentennamenti e per aprirsi al suo sponsor e indirettamente a noi spettatori agghiacciati dalle sue parole e anche, se non soprattutto, dal suo silenzio. Una pausa quella che Zendaya mette tra una frase choc e la domanda che le viene posta, che è già diventata storia della tv.

Dovendo lanciare una monetina è forse questo l'episodio che faticheremo a dimenticare più di ogni altro negli anni a venire, merito di un'intensità clamorosa e di un lavoro di Zendaya da sperticarsi le mani dagli applausi.

Ho dedicato un post ad hoc a questo magnifico episodio, in caso vogliate leggerlo lo trovate qui.


The Rescue - The Mandalorian


Qui, che piaccia o no, si è fatta la storia.

Un finale di stagione adrenalinico ed un finale di episodio che è già poster, meme, sentenza.

Jon Favreau e Dave Filoni ci hanno portato con la manina fino a quel momento lì, spaesandoci e sorprendendoci ma facendoci sentire più che mai figli dell'universo Star Wars che il Mandaloriano ha contribuito a far rifiorire.

La recensione completa la trovate qui.


Bad Choice Road - Better Call Saul


L'episodio dove tutto va magistralmente a rotoli.

Se "Bagman" è stato il punto di svolta interiore di Jimmy, Bad Choice Road è stato il punto di svolta profondo per Saul.

Oltre a questo, potremmo dire che questo episodio travalica il Jimmy/Saul individuo e sconfina nella vita esterna a Jimmy, iniziando a contaminare la scena del crimine e diffondersi come un cancro.

E' qui che Kim diverrà presumibilmente vittima e complice dei deliri di Saul, è qui che Kim si spezza e mette alle spalle la persona che era per lasciare spazio alla persona che sarà (persona e eventi che non conosciamo non avendo Kim preso parte all'universo Breaking Bad nella serie madre). Bad Choice Road sta a Kim come Fairytale sta a lady D.

C'è qualcosa di sublime nel modo in cui Gilligan ci racconta un mondo che si sta sgretolando, una vita che sta ineluttabilmente cambiando direzione, pronta a schiantarsi contro un autobus a 2 piani a 180 all'ora.

Di seguito un post dedicato all'universo Breakingbadiano.

295 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
  • Twitter - Bianco Circle
  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - Bianco Circle

Il sito è online dal 19 luglio 2020

realizzato da serialfiller