• cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Le 5 serie tv di nicchia migliori del 2021

"Quello è un film di nicchia".

Quante volte lo abbiamo sentito dire.

Eppure non sempre ne abbiamo afferrato il concetto.

Cosa si intende per film di nicchia?

Banalizzando potremmo dire che è un film che piace solo a poche persone.

O forse che è un film che in pochi conoscono.

O ancora potremmo dire che è un film che viene poco sponsorizzato e poco trasmesso nelle sale e nelle tv.

O da snob potremmo dire che è un film che in pochi capiscono.

Ma esistono anche serie tv di nicchia?

Certamente si, anche se trovarle è più difficile visto che, per loro natura, esse riescono ad "arrivare" ad un pubblico molto ampio, grazie soprattutto all'avvento delle piattaforme streaming, per cui anche la serie meno nota, meno pubblicizzata e meno capita riesce a raggiungere milioni di persone.

Si può dunque ancora parlare di serie di nicchia?

In un certo senso si anche se il confine è molto più sottile.

In questa lista ho provato ad elencarvi quelle che a mio avviso sono quelle serie che andrebbero tenute d'occhio anche se in pochi, pochissimi vi dicono di farlo.

Per vostra fortuna ci sono io a ricordarvelo.

Prima, però, andate a votare quella che è stata la vostra serie tv preferita del 2021.

Qui sotto a questo link:


VOTA LA MIGLIORE SERIE TV DEL 2021!


 

Heels


Partiamo da una serie tutta sul wrestling.

Io ho visceralmente odiato, per tutta la mia adolescenza, il mondo del wrestling.

Per me lo sport è agonismo, lealtà, competizione, superamento dei limiti, onestà, coraggio, sudore, allenamento, voglia di spingersi oltre e di farlo insieme a compagni di squadra, allenatori, tifosi, supporter di ogni tipo.

Il wrestling mi è sempre apparso come un costrutto del mondo dell'entertainment, atto solo a farci consumare tempo, soldi e non so bene cos'altro. Non l'ho mai considerato come sport, ma non sono mai neppure riuscito a considerare intrattenimento per cui non ho mai avvertito l'esigenza di diventarne appassionato e mai ho capito chi, invece, quella esigenza la avvertiva.

Poi è arrivata G.LO.W. ed io l'ho adorata.

Dopo di essa è arrivata Heels ed io la sto adorando.

Prima ancora c'è stato il film The Wrestler ed io l'avevo adorato.

Questo connubio cinema/serie/wrestling sembra funzionare.

Che vi piaccia o meno il wrestling potrebbe non fare differenza. Heels potrebbe essere una serie che vi attirerà dentro questo mondo ed i loro personaggi. E poi ci sono 2 attori che serialmente hanno una certa rilevanza come Stephen Amell (Arrow) ed Alexander Ludwig (Vikings).

Qui le mie first impression se volete saperne di più.

I Hate Suzie


Qui mi odierete.

L'odio compare anche nel titolo di questa serie ideata da Billie Piper, diretta da Billie Piper, interpretata da Billie Piper.

E' una serie Sky Original tutta nel nome e nel talento della Rose di Doctor Who.

Di cosa parla?

Chiamatelo revenge porn se volete ma è molto di più.

Una giovane donna, una giovane star, nel pieno del successo, viene travolta dalla pubblicazione di un video hard che la riguarda.

In un colpo solo la ragazza più amata di Inghilterra, amata sin da bambina grazie ad un talent show, diventa una sgualdrina, fedifraga e lussuriosa.

Il mondo di Suzie viene travolto da questa situazione, ribaltando la sua esistenza come un calzino.

I Hate Suzie è l'esempio di uno show che tratta con effervescenza, irriverenza, naturalezza un problema molto serio senza mai ridimensionarlo.

Qui trovate la mia prima impressione sullo show.

Time


Restiamo in Inghilterra ma voltiamo decisamente pagina.

Sean Bean e Stephen Graham sono i protagonisti di una miniserie intensissima dove in soli 3 episodi ci viene raccontato il dramma umano di un colpevole con molti scrupoli e molti sensi di colpa.

Una persona comune vittima di un errore.

Un triste episodio che condanna molte persone innocenti a vivere di rimorso, di rabbia e di tristezza.

Ma l'essere umano è capace anche di perdonare e perdonarsi e questo sembra essere l'unico modo per riflettere sugli errori ed uscirne rafforzati.

Non è facile ma ci si può provare.

Anche dietro le sbarre.

Qui la mia recensione su questa potentissima serie tv.

Snabba Cash


Una delle mie serie preferite del 2021 viene dalla Svezia.

E qui c'è già il primo elemento di "nicchia".

Il secondo elemento che la rende di "nicchia" è la scarsa notorietà fino a quando Netflix ha deciso di aggiungerla al suo ricco catalogo.

Il terzo elemento è che la serie svedese non è incentrata sull'Ikea o sulla pesca ma sulla criminalità organizzata e su un ineluttabile vortice di violenza che farebbe invidia a Gomorra e Sons of Anarchy.

Ecco, se vi piaccione quelle cose lì allora Snabba Cash dovrebbe finire in cima alla vostra lista dei desideri.

Qui la recensione completa.

The Premise


E concludiamo con B.J.Novak ed il suo The Premise che considererei la più strana creatura del 2021.

5 episodi tutti sconnessi fra loro ma tutti utili a comporre il quadro di una società e di un essere umano sempre più sorpreso e travolto da se stesso in questo mondo che corre veloce e distratto verso l'autodistruzione.

Sono 5 storie simpatiche ma molto dure da digerire perchè verosimili, alcune più riuscite di altre ma sempre molto affascinanti.

Un bell'esperimento che spero B.J.Novak possa proseguire con una seconda stagione.

Qui la mia prima impressione.


 

Menzione speciale per delle serie che di nicchia lo sono ma forse sono riuscite ad esserlo meno a causa di una cassa di risonanza leggermente maggiore (anche se in realtà non sempre è stato vero ma dovevo pur scegliere).


Le elenco di seguito:

  • Made For Love

  • Mr Corman

  • Calls

  • Anna

  • We Are Lady Parts

  • Resident Alien

  • Reservation Dogs

  • Staged

  • Kevin Can F*** Himself

566 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti