top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

Secret Invasion: La Marvel torna a farsi attendere (e rispettare)

Non moltissime settimane fa, avevo pubblicato un post di approfondimento su Disney Plus nel quale indicavo come fallimentare l'annata scorsa, quella relativa all'anno 2022 (qui la classifica delle migliori serie di quell'anno!). I motivi erano tanti ma quello che avremmo potuto indicare come principale risiedeva, molto probabilmente, nell'incapacità della Disney di produrre un buon prodotto televisivo legato al Marvel Cinematic Universe. Dopo il bellissimo WandaVision e l'ottimo Loki, si era già notata una crepa nell'impalcatura seriale Marvel, crepa divenuta un burrone quando a difendere la bandiera degli Avengers e compagni in tv si sono presentati all'appello Ms Marvel, She Hulk e Moon Knight. Pochissima roba, di scarsa qualità e bassissimo appeal. Quel tonfo, cosi l'ho definito nel post incriminato che trovate a questo link, aveva causato anche una certa perdita di fiducia nelle serie Marvel, causando a cascata un depotenziamento dell'hype per le serie che sarebbero venute.

L'annuncio che uno dei progetti più attesi del mondo Marvel in questa fase, sarebbe stato strutturato a vantaggio del format seriale, aveva contribuito ad uno smorzare efficace della delusione e dello sconforto di cui sopra riportando, nuovamente, un prodotto Marvel al centro delle discussioni e delle attese degli abbonati, e non solo, Disney Plus.

Il 21 Giugno quel titolo è comparso sulla home del nostro catalogo il primo episodio di Secret Invasion, miniserie con protagonista Samuel L.Jackson nei panni di Nick Fury insieme ad un sacco di altra gente famosa dentro e fuori dal MCU.

Era da tanto che non parlavo di Marvel come testimoniano gli ultimi post pubblicati in questa sezione.

E' il momento di rimediare!

La recensione del primo episodio di Secret Invasion nuova serie tv Marvel di Disney Plus


Nick Fury è tornato ma non sembra essere più lo stesso!

E' un mantra che, nel corso del primo episodio, viene ripetuto più volte al personaggio interpretato da Samuel L. Jackson. Dopo il blip, in cui ricordiamo Fury fu uno dei "blippati", il capitano bendato di S.H.I.E.L.D. e Avengers non è stato più lo stesso. Volato nello spazio a bordo del S.A.B.E.R. per costruire uno scudo aereospaziale che avrebbe protetto l'umanità come mai prima, Fury è un uomo che alle prese con una crisi di fede, esistenziale profonda. L'essere sceso a patti con gli Skrull da 30 anni, l'aver perso, anche solo momentaneamente, cosi tanti uomini nel blip, l'aver vissuto lo smantellamento degli Avengers, l'essersi imbarcato in un'avventura cosi distaccata dalla sua amata Terra lo ha reso un uomo molto diverso dalla spia infallibile che noi, e tutti i personaggi, conoscevamo. Pare, però, che ci sia dell'altro a turbarlo, qualcosa che lo ha sconvolto a tal punto da non permettergli di aprirsi neppure con la sua amica, condottiera di sempre, quella Maria Hill che avrà un ruolo importantissimo in questo primo episodio.

E' un pilot che funziona su tutta la linea poichè riesce a presentare, costruire, distruggere e stuzzicare teorie e fantasie di tutti gli spettatori. La dinamica è chiara, la minaccia è potente, il destino nelle mani degli eroi che abbiamo imparato ad amare. Ad aggiungere ulteriori elementi positivi c'è un cast stellare dove spicca Olivia Colman (The Crown, Landscapers) nei panni di Sonya Falsworth con cui Fury sembra avere dei trascorsi professionali e non solo. Lo scambio fra i 2 quello fra 2 titani della recitazioni prestati ad un grande show di intrattenimento in cui solitamente sono gli effetti digitali a farla da padrone.

Accanto a loro una leggenda del piccolo schermo come Emilia Clarke (Game of Thrones) che sembra essere il vero ago della bilancia in quella che si preannuncia una lotta intestina fra Krull che vorrebbero essere amici della terra e Krull che vorrebbero conquistarla ad ogni costo per renderla la loro nuova casa. Il suo personaggi funziona benissimo poichè raccoglie quel dissidio, quel tormento che ti aspetteresti da chi sta lottando per resistere ma che è figlia di un uomo, Talos (interpretato da Ben Mendelson), vicinissimo a Fury e integralmente votato alla collaborazione.

Vediamo anche Don Cheadle e Martin Freeeman, seppur brevemente, mentre pare essere importante il ruolo riservato a Kingsley Ben Adir (High Fidelity) a capo dei dissidenti di New Skrulls.

E' stato un pilot ricco, che ha presentato un cast di livello assoluto, dipinto una storia che promette fuoco e fiamme, riservato un paio di colpi di scena (specie quello finale) inattesi e riproposto la Marvel ai suoi massimi livelli.

Difetti qua e là ce ne sono, e sono fisiologici ma con questo show mi sento di dire che la Marvel è tornata.

Almeno in tv.


 

Voglia di continuare a vederlo: 8+

Voglia di consigliarlo: 8

Originalità: 5,5

Cast: 9

Comparto Tecnico: 7

Opening: 7,5

Dove Vederla: Disney Plus

Anno di uscita: 2023



91 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page