top of page
  • cinguettio
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

The Traitors: scimiottando ogni tipo di reality

Devo confidarvi una cosa.

Ho preso una tremenda cotta estiva.

Lei si chiama Peacock e da qualche mese mi lancia occhiatine inequivocabili che mi stanno facendo vacillare.

Prima ci ha provato con un thriller on the road chiamato Poker Face.

Poi mi ha fatto un regalo bellissimo chiamato Mrs Davis, sapendo bene che lo avrei apprezzato come poche altre cose.

Come se non avessi già gli occhi a cuoricino, qualche settimana fa mi ha fatto trovare un bel pacco con un fiocco rossissimo, conquistandomi definitivamente grazie a quel gioiello che si è rivelato essere Based on A True Story.

E come dimenticare l'intermezzo pieno di intimità e comicità che mi mi ha donato con Bupkis?!

Beh, cara Peacock dimmi tu come posso fare a resisterti!

In questo quadro di corteggiamento assoluto, mi sono avvicinato a The Traitors senza neppure provare a capire in anticipo di cosa si trattasse e quello che ho trovato era diverso da quello che mi ero prefigurato sino a quel momento.

Sarà stata sorprendente o meno come sorpresa? Chissà...o meglio...potreste soddisfare questa curiosità in 2 modi: consultando la Classifica LIVE 2023 oppure continuando a leggere questo post (o entrambe).

Il poster di The Traitors serie tv Peacock sui reality show

Ebbene, io che mi aspettavo una serie tv vera e propria mi son ritrovato davanti ad un mockumentary, e che mockumentary!

Come sapete, adoro i falsi documentari, tanto è vero che pochi giorni fa vi avevo parlato di quello che, sin qui, mi sembrava il migliore dell'anno, ovvero Jury Duty (qui la recensione).

La particolarità di The Traitors sta nell'aver costruito un finto reality, molto truculento, all'interno del quale ha arruolato 20 finti partecipanti venuti, a vario titolo, da altri finti (o meglio verosimili) finti reality show sparsi nei meandri della televisione contemporanea.

C'è il vincitore di una specifica edizione del grande fratello, quella che proviene dal reality sull'isola, il reduce da uno pseudo "Uomini e Donne" e via discorrendo con altra robaccia.

Tutti questi filosofi della società, si incontreranno in un castello scozzese per partecipare al programma dei programmi, il reality definitivo. Ad attenderli ci sarà quella che pare essere una star di questo mondo superficiale ovvero Alan Cumming che si presta ad interpretare se stesso. L'attore di The Good Wife e The Good Fight sarà l'host di The Traitors, in cui 20 persone dovranno superare delle prove ed arrivare sino in fondo, sapendo che alcuni tra i partecipanti saranno dei traditori opportunamente selezionati ed indirizzati da Alan per sabotare l'andamento delle prove stesse e, udite udite, per uccidere, nel cuore della notte, i Faithful, ovvero i non traditori. Il concept, ovviamente molto forte, riesce a smascherare la vuotezza di programmi televisivi che, ahinoi, imperversano sempre più nei palinsesti di tutte le emittenti, generaliste e non. Un mondo fatto di totale mancanza di profondità, di uomini e donne disposti a tutto per un minuto di gloria, gente pronta a scannarsi nella speranza di una vittoria che significherebbe soldi e fama, seppur transitori. Non c'è nulla di importante, e spesso nulla di vero, nei reality che ingurgitiamo quotidianamente eppure continuiamo a lasciarci intrattenere da queste schifezze. Antropologicamente, questo fallimento ha radici lontane che oggi si nutrono di noi e delle nostre vite sempre meno cementate intorno ad affetti, amicizie e sogni e sempre più dietro uno schermo, qualunque esso sia. Gli autori di The Traitors lo sanno e quel che riescono a fare benissimo riguarda proprio i 20 partecipanti, tratteggiati come delle scatole vuote, calati dentro uno stereotipo che, a prescindere dal modello di talent, risulta verosimile al 100% rispetto ai protagonisti dei reality che conosciamo.

Uno spinoff (la serie madre è olandese se non erro) che ha convinto su tutta la gamma, restando, forse, un pelino indietro al già citato Jury Duty.

'Pronti al televoto?


 

Voglia di continuare a vederlo: 7

Voglia di consigliarlo: 6,5

Originalità: 8

Cast: 6

Comparto Tecnico: 5

Opening: 2

Dove Vederla: Peacock

Anno di uscita: 2023

50 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page